Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Tumore al seno e percorsi terapeutici non farmacologici: focus a Cesena

“Il carcinoma mammario – spiega la dottoressa Anna Fedeli, oncologa dell’Irst– Irccs e referente del Percorso Diagnostico Terapeutico per il carcinoma mammario dell’Ausl di Cesena - è una malattia molto complessa

Sabato, al Technogym Village di Cesena (via Spinelli, 60) si terrà il convegno dal titolo “Approcci non farmacologici al trattamento del carcinoma mammario”. Un evento scientifico promosso dal Gruppo di Patologia Mammaria dell'Irst– Irccs di Meldola e dal Gruppo Senologico dell’Ausl di Cesena, per fare il punto sui diversi approcci terapeutici di natura non strettamente farmacologica e sul loro ruolo nel percorso di cura dei tumori al seno.

“Il carcinoma mammario – spiega la dottoressa Anna Fedeli, oncologa dell’Irst– Irccs e referente del Percorso Diagnostico Terapeutico per il carcinoma mammario dell’Ausl di Cesena - è una malattia molto complessa che inevitabilmente incide anche sugli aspetti di natura etica, economica e sociale. Per garantire la miglior cura possibile, - precisa la dottoressa Fedeli - oggi appare indispensabile lavorare in un ottica di integrazione multidisciplinare, per poter coniugare al meglio il trattamento farmacologico ufficiale con l’adozione di stili di vita corretti (alimentazione corretta e attività fisica) e il benessere psicologico della donna,  eventualmente anche con l'impiego di  trattamenti  che appartengono  alle medicine non convenzionali e la cui efficacia sia comprovata da forti evidenze scientifiche”.

Numerosi i professionisti che nel corso della giornata di studi si alterneranno al tavolo dei lavori. Ad aprire, alle ore 9, la sessione mattutina dedicata agli stili vita, sarà Franco Berrino (direttore di Medicina Preventiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano). Seguiranno gli interventi di Luciano Lozio (direttore del Centro studi di farmacologia e biofisica della nutrizione di Burago di Molgora), Giovanni Grazzi (Ricercatore Università di Ferrara), Antonio Maestri (Direttore Oncologia ospedale di Imola), Francesco Bottaccioli (Docente di Pnei Università di Siena e del Salento) e Antonella Scalognini, (Medico psicoterapeuta Università di Urbino).

La seconda sessione è, invece, dedicata al tema delle medicine non convenzionali. Si aprirà, alle ore 14.30, con la lettura magistrale della prof.ssa Gemma Martino (Direttore METIS, Milano) sulle “terapie integrate e ricerca clinica”, cui faranno seguito gli interventi di Fabio Firenzuoli (Centro di Medicina Integrativa – AOUC – Università di Firenze), Luca Imperatori (Responsabile UOS Gestione multidisciplinare tumori testa e collo- UOC Oncologia Medica – Azienda Ospedaliera ospedali riuniti Marche Nord), Anna Maria Marata (Area Valutazione del farmaco -. Agenzia Sanitaria e Sociale Regione Emilia Romagna. Chiuderà il convegno l’intervento di Grazia Lesi (Responsabile progetti di ricerca in agopuntura per la salute della donna – Dipartimento Cure Primarie Ausl Bologna). Il convegno vede il patrocinio dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica e dell’Ordine dei Medici Chirurghi Forlì-Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tumore al seno e percorsi terapeutici non farmacologici: focus a Cesena
CesenaToday è in caricamento