Truffatore sessantenni per far abbassare la guardia, due anziani derubati

La tecnica purtroppo è sempre la stessa: fingersi vecchi e cordiali amici. Cambia la scusa, quella è affidata alla fantasia

La tecnica purtroppo è sempre la stessa: fingersi vecchi e cordiali amici. Cambia la scusa, quella è affidata alla fantasia e alla situazione momentanea. Alla fine il risultato è spesso lo stesso: gli anziani abbassano le difese, magari colpevolizzandosi per la loro memoria ormai annebbiata, aprono la porta e si trovano i malviventi in casa. L'ennesimo episodio si è verificato lunedì pomeriggio intorno alle 16,30 nella frazione di San Giorgio.

I due truffatori, descritti come un uomo e una donna di circa 60 anni (un età anche questa che non fa pensare ad un raggiro in atto) hanno raggirato una coppia di anziani, che alla fine li hanno fatti entrare in casa con una scusa, la necessità di cambiare delle banconote per poter fare benzina al self service. Una volta dentro, mentre uno distraeva i proprietari di casa, l'altro ha approfittato per portare via del denaro. Si ipotizza anche la presenza di una terza persona, un giovane che è rimasto alla guida dell'auto, pronto alla fuga. Sul posto sono intervenute le forze dell'ordine. Riporta la testimonianza il gruppo Facebook di sicurezza partecipata “Cesena sicura”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento