Nel giorno del ritiro delle pensioni tornano in azione i "truffatori dello specchietto"

La malcapitata, intuendo di aver a che fare con un truffatore, è riuscita con una scusa ad allontanarlo

Ancora un tentativo di truffa dello specchietto. E' quanto accaduto mercoledì mattina nei pressi dell'ufficio postale di Diegaro. Una pensionata è stata seguita da una coppia a bordo di una "Fiat 500" color verde oliva. Ad un certo punto è sceso dall'abitacolo un uomo, sulla quarantina, che avvicinato la vittima, pretendendo una somma di denaro per la riparazione del danno. La malcapitata, intuendo di aver a che fare con un truffatore, è riuscita con una scusa ad allontanarlo. Il caso è stato segnalato sulla pagina Facebook di "CesenaSicura" dalla figlia della vittima: "Per fortuna, anche essendo truffa conosciutissima,mia mamma non ci è cascata, ma non ha avuto la lucidità di segnarsi la targa". Per la segnalatrice agire nei pressi dell'ufficio postale non è stato un caso casuale, " visto che era giorno di pagamento pensioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento