"Treno della memoria", studenti da Savignano e Gatteo in visita ad Auschwitz

Un’esperienza di forte impatto per la quale si sono svolti gli incontri preparatori, 4 dei quali in calendario a Savignano sul Rubicone e altrettanti a Gatteo

È prossimo alla conclusione il percorso di formazione svolto da un gruppo di studenti di Savignano sul Rubicone e Gatteo che hanno aderito al progetto “Promemoria Auschwitz” dell’associazione Deina, promotrice del Treno della memoria.

Sabato 18 gennaio alla Sala Allende si è svolto uno degli otto incontri di formazione realizzati sul territorio in preparazione al viaggio che dal 27 gennaio al 2 febbraio condurrà circa 800 studenti italiani - tra i quali 231 dalla provincia di Forlì-Cesena, di cui fanno parte anche i 17 di Savignano e 6 di Gatteo in partenza dal Rubicone – verso Cracovia e nella visita ai lager di Auschwitz e Birkenau.

Un’esperienza di forte impatto per approdare alla quale si sono svolti gli incontri preparatori, 4 dei quali in calendario a Savignano sul Rubicone e altrettanti a Gatteo.

L’appuntamento di sabato 18 gennaio, spiega la presidente dell’associazione Deina Cristina Lentini, ha visto impegnato il gruppo in un gioco di ruolo per “comprendere ciò che hanno vissuto gli ebrei d’Europa, prima ancora dell’attivazione dei centri di sterminio, ovvero le procedure di eliminazione di massa e fucilazione che si verificarono nell’Europa orientale”. Durante il laboratorio i giovani, che frequentano la classe quarta degli istituti di formazione superiore del territorio, sono stati accompagnati da tutor, a loro volta giovani tra i 20 e i 25 anni, che sono stati presenti per tutto il percorso formativo.

Hanno partecipato per un saluto e per un momento di condivisione sui temi della Memoria anche il Vice Sindaco di Savignano sul Rubicone Nicola Dellapasqua e l’Assessore alla Cultura del Comune di Gatteo Stefania Bolognesi.

“Questo lavoro di formazione – dichiarano gli amministratori – è particolarmente importante perché permetterà ai ragazzi di arrivare preparati al momento in cui vedranno con i loro occhi i segni dell’orrore che hanno studiato sui libri di scuola. Grazie al numero dei ragazzi in partenza dai nostri Comuni raggiunto quest’anno e alla disponibilità del Centro Pace siamo riusciti a portare la formazione dei ragazzi sul nostro territorio, in questo modo è stato per loro più agevole partecipare agli incontri e fare gruppo, intessendo relazioni che speriamo porteranno avanti anche alla fine del progetto. Crediamo molto nella condivisione dei percorsi e nei vantaggi del fare rete all’interno del territorio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In questi anni i viaggi della memoria hanno coinvolto oltre 16.000 studenti tra i 17 e i 25 anni. Gli incontri di formazione premettono di approfondire il contesto storico della seconda guerra mondiale e delle deportazioni, per affrontare il percorso con consapevolezza oltre che occasione di conoscenza reciproca per i partecipanti. Il viaggio prevede la visita di alcuni luoghi fondamentali per ripercorrere quel periodo storico: l’ex ghetto ebraico di Cracovia, la Fabrika Emalia Oskara Schindlera, la fabbrica-museo dedicata alla vita di Oskar Schindler e all’occupazione nazista di Cracovia, e il quartiere ebraico di Kazimiersz. Un’intera giornata sarà dedicata alla visita degli ex lager di Auschwitz e Birkenau dove hanno perso la vita oltre un milione di persone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento