Tre nuovi diaconi permanenti per la diocesi di Cesena-Sarsina: in totale sono 47

A ricevere il primo grado del sacramento dell'Ordine saranno Francesco Cicero della parrocchia di Cannucceto (Cesenatico), Roberto Maddalena di San Domenico (Cesena) e Giuseppe Giannini di Sarsina

Domenica prossima, in Cattedrale a Cesena alle 18, saranno ordinati dal vescovo Douglas Regattieri tre nuovi diaconi permanenti. Salgono così a 47 in totale quelli in servizio in Diocesi di Cesena-Sarsina. Un cammino, quello del diaconato permanente, iniziato nel 1986 quando era vescovo monsignor Luigi Amaducci. A ricevere il primo grado del sacramento dell'Ordine saranno Francesco Cicero della parrocchia di Cannucceto (Cesenatico), Roberto Maddalena di San Domenico (Cesena) e Giuseppe Giannini di Sarsina.

Francesco Cicero, classe 1973, è nato a Catania. Vive a Cesenatico dal 1994. Dal 1995 è sposato con Mariagrazia Battiato. Ha due figli: Davide, 20 anni, e Simone, 16 anni. Lavora a Rimini presso l'azienda Canuti che produce pasta fresca. Roberto Marcello Maddalena ha 49 anni. Nato a Cesena, fa il magazziniere. E' cresciuto nella parrocchia di San Domenico e deve il suo percorso di formazione ai quattro parroci che si sono succeduti: don Enrico Buda, don Lino Mancini, don Sauro Rossi e don Firmin.

Giuseppe Massimo Giannini, figlio di emigranti, è nato a Lucerna, in Svizzera, il 29 maggio 1961. Dal 1993 è sposato con Giovanna. Ha tre figli: Beatrice, di 23 anni, Ophelia di 19 e Leonardo di 14. Diplomato geometra, è dipendente del Consorzio di bonifica della Romagna, sede di Cesena.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento