rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Cesenatico

Tre dosi per la maestra, ma il booster non risulta e non arriva il super green pass: rischia la sospensione

Infatti il certificato verde "rafforzato" non viene generato pare per un intoppo burocratico del sistema informatico

Una maestra originaria di Castelvetrano, nel Trapanese, ma che insegna a Cesenatico, rischia la sospensione nonostante abbia regolarmente fatto le tre dosi di siero anti-Covid. Infatti il certificato verde "rafforzato" non viene generato pare per un intoppo burocratico del sistema informatico.  E' la singolare vicenda riportata dall'Ansa, che spiega come questa maestra elementare che insegna a Cesenatico, dal primo febbraio rischia la sospensione dal lavoro perché il super Green pass non viene generato e il booster non risulta.

"La prima dose del vaccino contro il Covid-19 - ha spiegato all'Ansa l'insegnante  - mi è stata inoculata il 24 giugno 2021 dal mio medico di base, a Gatteo, e così anche la terza che ho fatto il 12 gennaio 2022. La seconda dose l'ho fatta il 20 luglio 2021 all'hub vaccinale dell'ospedale di Castelvetrano. Il problema del mancato rilascio del super Green pass pare risieda nel fatto che secondo l'ufficio vaccinazioni adulti dell'Ausl Romagna di Cesena la seconda dose è stata registrata come terza e, di conseguenza, il sistema informatico non accetta la registrazione dell'ultima dose del 12 gennaio scorso. Ma nel foglio rilasciato dal centro vaccinale di Castelvetrano è chiaramente scritto che si tratta della seconda dose. Mi trovo in una situazione singolare e assurda". 

Il problema, che sembra quindi riguardare la trasmissione dei dati non è stato ancora risolto ed il paradosso è che qualora il Super Green pass non le venisse rilasciato entro il primo febbraio rischia di essere sospesa dalla scuola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre dosi per la maestra, ma il booster non risulta e non arriva il super green pass: rischia la sospensione

CesenaToday è in caricamento