menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia nel torinese, docente e scultore precipita dal tetto e muore

Il mondo accademico e i suoi ex studenti piangono il professor Raffaele Mondazzi, 65 anni, scultore morto in un tragico incidente

Era nato a Mercato Saraceno ma fin dalla giovane età si era trasferito a Torino, dove aveva frequentato il liceo artistico e il corso di scultura di Sandro Cherchi all’Accademia Albertina. Il mondo accademico e i suoi ex studenti piangono il professor Raffaele Mondazzi, 65 anni, scultore morto in un tragico incidente nel suo magazzino di Lombardore la sera di venerdì 29 novembre 2019.

Come riporta TorinoToday lo scultore è stato trovato morto dal fratello, che lo stava cercando da qualche ora, nella serata di venerdì, nella località di Lombardore, dove risiedeva. Era anche un insegnante all'Accademia Albertina di Torino. Il decesso è dovuto al cedimento della tettoia di un magazzino di loro proprietà, che l'artista utilizzava per stoccare le sue opere. Era probabilmente salito a controllare che la tettoia non fosse stata danneggiata dal maltempo.

Profondo conoscitore della scultura e del restauro, aveva 65 anni. Abitava a Torino in piazza della Repubblica. Era in pensione da tre anni, ma naturalmente continuava a coltivare la sua attività artistica, lavorando in particolare il gesso e il bronzo.

Per ricordarlo, l'Accademia Albertina il prossimo anno gli dedicherà una mostra in quelle che sono state le sue sale. "Ora - scrive Salvo Bitonti, direttore dell'Accademia Albertina, su Facebook - egli si libra lieto e libero insieme agli angeli che ha saputo modellare con la sua maestria e la sua arte sublime".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento