Domenica, 21 Luglio 2024
Cultura

Tra teatro, arti sceniche e danza: oltre 120 bambini e ragazzi alla seconda edizione di Extra

Per la giornata conclusiva la Casa di Gesso è stata abitata da un pubblico attento e numerosissimo

Giornate piene d’emozione per la seconda edizione del progetto Extra performance e architetture a misura di nuove generazioni. Dal 12 al 15 giugno si è svolta la seconda edizione di "Extra" progetto multidisciplinare, dedicato all’arte performativa, alla pedagogia e alla comunità territoriale a cura di Casa di Gesso / Aidoru Associazione Aps, realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna / Assessorato alla Cultura e del Comune di Cesena / Che spettacolo! L’estate a Cesena 2024.

Extra si è svolto nello spazio di Casa di Gesso a San Vittore di Cesena, luogo di formazione per oltre 120 bambini, bambine, ragazzi e ragazze dedicato al teatro, alle arti sceniche, alla danza contemporanea: centro propulsivo di idee e luogo di sperimentazione e di gioco aperto al quartiere e a tutta la città. In cartellone sei momenti dedicati a diversi linguaggi delle arti contemporanee, dal teatro alla danza, dall’illustrazione alla scrittura con apertura al pubblico; una mostra di illustrazioni a cura di Barbara Savini le cui opere, ispirate alla natura, alle favole e alla poesia, hanno creato un racconto suggestivo al confine fra sogno e realtà; un workshop di canto corale con "Le chemin des femmes" con restituzione pubblica; l’inaugurazione dell’opera di decorazione muraria partecipata, realizzata dall’artista Giorgia Valmorri con circa 70 abitanti di Cesena.

Sabato 15 giugno, giornata conclusiva di Extra, Casa di Gesso è stata abitata da un pubblico attento e numerosissimo, 130 persone hanno partecipato alle restituzioni pubbliche di Essere Animale, dove è stato sperimentato un nuovo modo di guardare il mondo e muoversi al suo interno, in armonia con altri esseri viventi e Coro sensibile, workshop di canto corale, le 25 partecipanti, bambine e adulte, si sono unite al coro femminista "Le chemin des femmes" condotte da Meike Clarelli, ricercatrice vocale, cantante e insegnante, per mettere in scena un coro intergenerazionale e multiculturale di più di 50 donne, il cui repertorio ha attinto dal sostrato musicale che ogni partecipante ha consegnato al gruppo, a partire dalle tradizioni vocali dei rispettivi paesi e dalle proprie singole biografie. Nelle giornate di Extra è stata inaugurata anche la grande opera di decorazione muraria a cura dell’artista Giorgia Valmorri, che insieme alla piantumazione di più di 50 alberi ha rappresentato il progetto "Un Bosco per Casa di Gesso!" campagna di crowdfunding lanciata dall'Associazione sulla piattaforma Idea Ginger e sostenuta da moltissime aziende e associazioni locali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra teatro, arti sceniche e danza: oltre 120 bambini e ragazzi alla seconda edizione di Extra
CesenaToday è in caricamento