Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Tra startup e coworking il Covid non ha fermato Casa Bufalini: 1900 partecipanti. Ora l'evento pubblico

"Abbiamo valutato il nostro bilancio - spiega Stefano Torelli, coordinatore del progetto Casa Bufalini -  con indicatori non solo di tipo quantitativo ma anche qualitativo. Il 94% dei nostri fruitori ha valutato molto positiva l'esperienza vissuta con noi"

Nonostante il covid si sposi male con l'attività  di coworking e i laboratori didattici in presenza, l'attività svolta da "Casa Bufalini", avviata a gennaio del 2020 da Romagnatech (a meno di due mesi da inizio pandemia) negli spazi ristrutturati a fianco della Malatestiana, non si è mai fermata.

E i numeri lo dimostrano. 1900 partecipanti in 18 mesi, 70% di attività online, tra cui  laboratori esperienzali, progetti con le scuole, 24 eventi divulgativi. Sono state aiutate 5 imprese nella crescita del loro business, sono rimaste attive 8 postazioni di coworking e sono stati creati due applicativi, tra cui la piattaforma di Cesenadavivere e Greencitycesena. Ma c'è  di più: il bando di StartIdeaUp ha portato alla nascita due start up (Quink e Marbre Blond) ed entro il 30 settembre verranno incubate altre due nuove  attività che si occupano di cultura e creatività.

"Abbiamo valutato il nostro bilancio - spiega Stefano Torelli, coordinatore del progetto Casa Bufalini -  con indicatori non solo di tipo quantitativo ma anche qualitativo. Il 94% dei nostri fruitori ha valutato molto positiva l'esperienza vissuta con noi, il 67% ha detto di aver appreso qualcosa di nuovo, il 43% ha riferito di essere stato incentivato all'utilizzo del digitale".

"Siamo molto soddisfatti di come sta funzionando Casa Bufalini - ha spiegato l'assessore comunale ai Progetti, Francesca Lucchi - nonostante abbia iniziato la sua attività in un momento poco favorevole alle attività laboratoriali. Sono stati bravi perchè si sono inventati altri modi per essere presenti ed efficaci in città. Ora, finalmente, abbiamo l'occasione di presentare il primo evento pubblico di Casa Bufalini. Venerdì 17 settembre, infatti, si svolgerà "Alla scoperta delle storie di Cesena", una giornata in cui si alterneranno lezioni, corsi, eventi e guide. Un festival molto interessante, aperto alle scuole e a tutti quelli che vogliono partecipare prenotando la loro presenza".

L'evento, in partnership con il Festival del Buon Vivere, mette in campo quattro momenti rivolti a un pubblico ampio e variegato, con protagonisti storytellers pronti a tessere una colorata rete di parole e di suoni. Perché, come si dice, le avventure accadono a chi le sa raccontare. Si comincia alle 11 nella sala Sozzi del Palazzo del Ridotto con la Lectio Magistralis dell’attore, autore e conduttore radiofonico Matteo Caccia, dal titolo “Raccontare storie e? un atto politico - come allenarsi a raccontare aiuta a migliorare la conoscenza del mondo” (la partecipazione è gratuita previa iscrizione, scrivendo a info@casabufalini.it , per informazioni: 340 2686346). L’evento sarà trasmesso anche in diretta Facebook, sul canale https://www.facebook.com/casabufalini). Porte aperte a Casa Bufalini nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, per visitare gli spazi ed assistere alle le demo di alcune attività. Per i più piccoli, invece, dalle 15 alle 16,30 appuntamento con “C’era una volta una Cesena in scatola”, percorso a cura di MarbreBlond per esplorare il centro della citta? di Cesena, raccogliere storie e "reliquie" da reinventare, come nelle “Shadow Boxes” dell’artista Joseph Cornell. Il percorso didattico-artistico è rivolto a bambini dai 6 ai 10 anni, accompagnati da almeno un genitore. Dalle 16,30 alle 18 si parte anche per “Un giretto a Porta Santi” assieme all’Associazione Barbablu?, alla scoperta della Storia e delle storie di Porta Santi con guide speciali, tra narrazioni e piccole sfide. Anche questa attività di ascolto attivo è pensata per bambini dai 6 ai 10 anni accompagnati da almeno un genitore. Per entrambe le iniziative pomeridiane la partecipazione è gratuita previa iscrizione, scrivendo a info@casabufalini.it (per informazioni: 340 2686346).

Gran finale quindi al Teatro Bonci alle 21, con Il dietro le quinte di Rockin'1000 raccontato da Fabio Zaffagnini, ideatore e padre della più grande Rock Band al mondo. Sul palco con lui anche Matteo Caccia, a raccogliere e rileggere la storia della nascita di questa super band. L’ingresso è gratuito su prenotazione presso la biglietteria del Teatro Bonci (dal lunedì al sabato ore 10 - 14, tel. 0547 355959; info@teatrobonci.it ). L’iniziativa pubblica è organizzata in ottemperanza alle norme sanitarie in vigore, con Green Pass per gli ingressi nei luoghi in cui si svolgono gli incontri.

Ma le attività non finiscono qui. Dal 23 settembre al 2 ottobre si terrà sempre negli spazi di Casa Bufalini la mostra sui diari delle medie, in collaborazione con Progetto 11. Si tratta di un'esposizione di agende e diari scolastici fino a oggi dimenticati che darà al visitatore la possibilità di rivivere emozioni, storie e racconti legati a Cesena. Poi ancora verranno organizzati Laboratori di cultura digitale con Pane e internet, laboratori di coding robotica e gamification per bambini e ragazzi e laboratori per professionisti. I corsi per l'80% sono a pagamento ma si tratta di quote molto contenute, utili a pagare il docente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra startup e coworking il Covid non ha fermato Casa Bufalini: 1900 partecipanti. Ora l'evento pubblico

CesenaToday è in caricamento