menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tra occupazione e integrazione, la Bottega del cucito riparte con otto donne

Al momento sono pervenute le iscrizioni di 8 donne di diversa nazionalità (Algeria, Cina, Thailandia, Brasile, Tunisia, Cuba)

Il Centro interculturale MoviMenti, insieme ad ENAIP, presenta il nuovo laboratorio di cucito in Piazzetta Ravaglia, 2. Il primo incontro si è tenuto martedì 13 ottobre, a seguire l'appuntamento con la Bottega si ripeterà tutti i martedì e i giovedì dalle 14 alle 16,30 fino a dicembre.

Le donne che frequenteranno le lezioni saranno coordinate dalle formatrici Enaip e svilupperanno artigianalmente una serie di prodotti/gadget creativi con tessuti di riciclo che verranno poi esposti in una mostra/mercatino. Oltre alle ore di bottega, sono previste ulteriori ore per l’orientamento lavorativo, per consapevolizzare al proprio talento e farlo fruttare in azioni di autonomia o di ricerca lavorativa. Al momento sono pervenute le iscrizioni di 8 donne di diversa nazionalità (Algeria, Cina, Thailandia, Brasile, Tunisia, Cuba).

Il laboratorio si inserisce nel bando regionale “Lavorare tutte, lavorare meglio” che il Comune di Cesena si è aggiudicato avendo così la possibilità di sviluppare insieme a diversi altri partner azioni rivolte per favorire l'autonomia e la riqualificazione del lavoro delle donne.  La Bottega del Cucito è un progetto del Centro interculturale MoviMenti gestito da Asp Cesena Valle Savio, in collaborazione con ENAIP, ed è dedicato alle donne disoccupate che vogliono approfondire  la tecnica del cucito con macchine professionali, per stimolare la loro consapevolezza verso l'autonomia lavorativa e un possibile inserimento aziendale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento