rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Savignano sul Rubicone

Tornano le ruspe sugli argini del Rubicone, messa in sicurezza e riqualificazione: investimento da 60mila euro

Sono ricomparse le ruspe lungo gli argini del fiume Rubicone. Ha preso il via oggi, dopo l’allestimento del cantiere, un nuovo step di interventi sulle sponde e sull’alveo del Rubicone, nel tratto tra via Galeazza e la SP10

Sono ricomparse le ruspe lungo gli argini del fiume Rubicone. Ha preso il via oggi, dopo l’allestimento del cantiere, un nuovo step di interventi sulle sponde e sull’alveo del Rubicone, nel tratto tra via Galeazza e la SP10. 

I lavori, a cura dell’Ufficio tecnico comunale, e con la collaborazione del Servizio tecnico di bacino, arrivano dopo una prima  messa in sicurezza a cura dell'Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile della Regione Emilia-Romagna, servizio area Romagna, e nel contesto di un’ampio programma di riqualificazione del parco del Rubicone che interessa un'area di circa 300 mila metri quadri estesa dalle colline savignanesi alla foce del Rubicone. In particolare, di concerto con il Servizio Area Romagna, fino ad oggi è stato riqualificato l’anello di Cesare nel 2017, è stato ripulito l’alveo tra il ponte su via Togliatti e il Seven nel 2020, sono state realizzate opere idrauliche tra il ponte di via Matteotti e il ponte ferroviario (a cura dell’Ufficio tecnico comunale) nel 2021 e nello stesso anno sono stati effettuati lavori di opere idrauliche, posa di scogliere in massi ciclopici e risezionamento d'alveo lungo il fiume Rubicone nel tratto compreso tra il ponte di via Matteotti e il ponte della ferrovia. 

Per la riqualificazione e messa in sicurezza di questo ulteriore tratto, il Comune di Savignano sul Rubicone ha messo a bilancio 60.000 euro. Nel dettaglio sono previste opere per la regimazione delle acque, ulteriori opere idrauliche di messa in sicurezza mediante la posa di massi ciclopici nel tratto a valle del ponte della ferrovia Bologna-Rimini, riprendendo i movimenti franosi della scarpata sinistra da via Galeazza alla SP10. Questo permetterà un miglior deflusso del fiume, una maggiore protezione e stabilità delle sponde, anche per i frontisti. Contestualmente sarà reso percorribile il percorso naturalistico lungo l’argine del fiume, passando sotto il ponte della provinciale, rendendo così possibile arrivare a piedi  fino a Fiumicino. 

I lavori verranno eseguiti dalla ditta AutotrasportiEscavazioni Moretti srl di Bagno di Romagna, con inizio 30 settembre e fine lavori a 90 giorni. 

“Una volta completato il ripristino e la pulizia degli argini, il percorso naturalistico sul nostro fiume ci regalerà sei chilometri di passeggiata immersi nell’ambiente fluviale – affermano il Sindaco di Savignano sul Rubicone Filippo Giovannini e l’Assessore ai lavori pubblici Stefania Morara -. Valorizzare questa parte del nostro territorio significa riavvicinarsi al fiume e alle nostre radici, cui sono legati valori fortemente identitari che non riguardano solo la comunità locale ma si spingono lontano. Siamo orgliosi e fortunati di avere un fiume così ricco di storia e di valenza simbolica. Abbellirlo e poterne percorrere gli argini in sicurezza e bellezza rappresenta un motivo di orgoglio di cui dobbiamo andare fieri”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano le ruspe sugli argini del Rubicone, messa in sicurezza e riqualificazione: investimento da 60mila euro

CesenaToday è in caricamento