rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Torna il Summer camp "universitario" per avvicinare le ragazze all'informatica

Ha mosso i primi passi a Cesena cinque anni fa. È partita ufficialmente la nuova stagione di “Ragazze Digitali” che per questa quinta edizione da esperienza locale diventa regionale

Ha mosso i primi passi a Cesena cinque anni fa. È partita ufficialmente la nuova stagione di “Ragazze Digitali” che per questa quinta edizione da esperienza locale diventa regionale. Se inizialmente infatti il progetto coinvolgeva solo i campus di Cesena, Modena e Reggio, a partire dal 2022 l’esperienza interesserà le sedi storiche di Cesena, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Ferrara, sotto l’unica veste della Regione Emilia-Romagna. Nello specifico, il Campus universitario di Cesena ospiterà due Camp per un totale di 90 ragazze.
 
A partire da mercoledì 20 aprile sono aperte le iscrizioni online ai Summer Camp gratuiti dell’edizione 2022 di Ragazze Digitali ER, il progetto di orientamento formativo promosso e finanziato dalla Regione, con risorse del Fondo Sociale Europeo, in collaborazione con diversi atenei del territorio regionale, per ridurre i divari digitali di genere, avvicinando le ragazze al mondo delle tecnologie digitali con un approccio coinvolgente e creativo. Le iniziative di formazione saranno rivolte alle studentesse del terzo e del quarto anno di qualsiasi tipo di scuola superiore e partiranno tutte il 20 giugno, articolandosi in un Summer Camp a carattere laboratoriale, organizzato in presenza, e un ulteriore Summer Camp di natura seminariale. Il Summer Camp laboratoriale, in svolgimento dal 20 giugno all’8 luglio 2022, si terrà nelle sedi universitarie regionali (a Cesena con due Camp), con un’ulteriore edizione programmata anche online, per le ragazze impossibilitate a raggiungere queste località. L’apprendimento, rivolto a un massimo di 45 ragazze per ogni singola edizione dei percorsi in partenza, compreso quello online, sarà finalizzato a trasmettere conoscenze e nozioni a forte carattere pratico e operativo.
 
“L’obiettivo principale del progetto – commenta l’Assessora alla Ricerca e all’Università Francesca Lucchi – resta quello di diffondere la cultura informatica tra i giovani ma soprattutto tra le ragazze. Tutti i dati nazionali ed europei ci riportano una fotografia impietosa a livello di competenze informatiche, di base e avanzate. Su questo fronte infatti l’Italia si piazza alla terzultima posizione nella classifica dei 27 paesi membri della Comunità Europea. La trasformazione digitale oggi è diventata importante in qualsiasi ambito, ed è fondamentale anche per la crescita del nostro Paese proprio perché per sua natura riguarda trasversalmente tutti gli ambiti: la transizione ecologica, la medicina, la ricerca, la fisica e la climatologia. In tutti gli ambiti c’è sempre una componente informatica, che è fondamentale. Per rispondere a questa esigenza e con lo scopo di avvicinare le studentesse alle professioni specialistiche nell’ambito dell’informatica e della tecnologia, l’Emilia-Romagna e l’Alma Mater Studiorum di Bologna,  in rete con le università del territorio regionale, cinque anni fa hanno dato avvio proprio qui a Cesena a questo percorso di orientamento attivo del tutto gratuito e di una durata minima di tre settimane”.
 
“Ai nostri corsi di Laurea – commenta Antonella Carbonaro, Referente del progetto e Docente presso i corsi di Laurea in Ingegneria e Scienze informatiche dell’Università di Bologna – Campus di Cesena – le figure che mancano di più sono quelle femminili. Generalmente le ragazze sin dalla scelta della scuola superiore manifestano una particolare propensione verso le discipline umanistiche e successivamente fanno fatica a cambiare indirizzo. Facendo luce sulle loro traiettorie professionali e di studio, l’obiettivo è di far passare il messaggio che anche le donne possono affermarsi nel mondo del digitale. La novità principale di questa nuova edizione è che il progetto è diventato regionale: fino allo scorso anno infatti interessava i Campus di Cesena, Modena e Reggio Emilia. Oggi la Regione ha riconosciuto grande valore a questo progetto. A Cesena a partire dal 20 giugno prenderà avvio un percorso di tre settimane tutto incentrato sulla progettazione e lo sviluppo di App con elementi di intelligenza artificiale”.

 
L’edizione 2022 si svolgerà dal 20 giugno all’8 luglio presso le sedi universitarie di Bologna, Cesena (dove sono in programma due edizioni), Ferrara, Modena, Parma e Reggio Emilia, per un totale di sette sull’intero territorio regionale. Ragazze Digitali ER è un progetto organizzato nell’ambito delle attività di Data Valley Bene Comune, l’Agenda Digitale dell’Emilia-Romagna 2020-2025 dalla Regione Emilia-Romagna e ART-ER insieme al Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari” dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Informatica – Scienza e Ingegneria – dell’Università di Bologna e con la collaborazione delle Università di Parma (Dipartimento di Ingegneria e Architettura) e Ferrara (Dipartimento di Ingegneria). Per ricevere informazioni sulle attività formative in programma e le modalità di partecipazione, è possibile scrivere all’indirizzo mail info@ragazzedigitali.it. Tutte le altre informazioni: https://www.ragazzedigitali.it/.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il Summer camp "universitario" per avvicinare le ragazze all'informatica

CesenaToday è in caricamento