Cronaca

Titolare di una gelateria, racconta l'ansia e la paura a Salotto Blu: "Ogni nuovo decreto è un incubo"

"Anche noi temiamo la malattia, io stessa ne sono stata vittima, ma per tutti noi si sta facendo durissima andare avanti"

Intervistato a VideoRegione da Mario Russomanno, che in passato é stato direttore della Confcommercio forlivese, non c'è, mercoledì alle 22,30, come d'abitudine un leader politico, economico o un protagonista culturale. C'è una giovane commerciante che da un paio d'anni ha aperto una gelateria a Macerone, Claudia Ricci, colpita come tantissimi altri piccoli imprenditori dalle restrizioni anti-covid. 

La sua testimonianza é densa di preoccupazione ma anche di senso di responsabilità: "Anche noi temiamo la malattia, io stessa ne sono stata vittima, ma per tutti noi si sta facendo durissima andare avanti. Siamo sulla stessa barca con baristi, ristoratori, parrucchieri, etc, i costi fissi delle nostre piccole imprese sfiorano il 40%, abbiamo intaccato i risparmi, ci facciamo aiutare dai genitori". Le scelte della politica? "La gente non sa che per noi l'uscita di ogni nuovo decreto è ormai una specie di incubo, non abbiamo alcuna certezza. La prospettiva di non lavorare non ci toglie solo risorse ma anche dignità". Le violenze scatenate ieri in Italia da colleghi? "Le condanno decisamente ma serve comprensione da parte di tutti. Sta cambiando anche il nostro rapporto con i clienti, siamo ormai tutti persone diverse. Guardiamo al futuro, è la nostra unica carta da giocare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titolare di una gelateria, racconta l'ansia e la paura a Salotto Blu: "Ogni nuovo decreto è un incubo"

CesenaToday è in caricamento