menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il centro islamico di Cesena

Il centro islamico di Cesena

Gli islamici di Cesena: "I terroristi del paradiso non sentiranno neppure l'odore"

Come stanno affrontando i musulmani cesenati le vicende degli attentati di Parigi e lo spaccato di radicalizzazione islamica, anche in Europa, che sta emergendo dopo quei fatti? La presa di distanze è netta

Come stanno affrontando i musulmani cesenati le vicende degli attentati di Parigi e lo spaccato di radicalizzazione islamica, anche in Europa, che sta emergendo dopo quei fatti? La presa di distanze è netta da parte del centro di cultura islamica cesenate, che anima la moschea della città, che si trova in via Longo, traversa di via San Cristoforo. Gli esponenti del centro islamico ritornano sul tema dopo che, nella notte tra giovedì e venerdì, sono stati oggetto di un atto dimostrativo di Forza Nuova, con l'affissione di alcuni volantini e la "cinturazione dell'area" con del nastro.

A prendere la parola è Yakine Hisham, responsabile delle “pubbliche relazioni” del centro di cultura e studi islamici di Cesena: “La comunità islamica cesenate si dissocia dagli atti terroristici e, più in generale, violenti perpetrati dal fanatismo religioso al grido di Allah akbar. La violenza è estranea sia alle parole del Profeta, il quale anche in guerra ingiungeva di non toccare le donne, i bambini, gli anziani e perfino gli alberi e anche il nemico, che si poteva colpire soltanto se e quando avesse attaccato. Inoltre viene detto anche chiaramente che coloro che uccidono del paradiso non sentiranno neppure l'odore”.

Argomenta lo stesso esponente della comunità islamica: "Gli attacchi terroristici a Parigi suscitano orrore anche tra di noi. Nella comunità islamica è viva la preoccupazione che nella gente comune aumenti la confusione che induca a identificare l'Islam con queste azioni violente, che nulla hanno a che fare con la religione coranica. Anche il significato di parole (jihad) e di espressioni (Allah akbar) così importanti per la religione islamica ne esce completamente stravolto".

"Gli attacchi terroristici sembrano fare parte di un progetto "politico" del tutto estraneo alla religione islamica, un progetto del quale non sono noti gli artefici, gli interessi e gli obbiettivi. Sarebbe quindi un grave errore affrontare (come alcuni fanno) questa grave situazione come una conseguenza del fenomeno dell'immigrazione che pone senz'altro non pochi problemi, assai diversi, però, da quelli causati dalle azioni terroristiche di questi ultimi mesi".

LE ALTRE NOTIZIE DEL CESENATE:
MOSCHEA, "A CESENA NON E' UNA COMUNITA A RISCHIO";
BLITZ DI FORZA NUOVA NELLA MOSCHEA: ZONA DI GUERRA;
ARREDI, COME SARA' IL QUARTO LATO DI PIAZZA DEL POPOLO;
E45, SULLA VECCHIA STRADA RESTA UN IMMONDEZZAIO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento