Debole sciame sismico sull'Appennino: la terra continua a tremare con piccole scosse

Si tratta di terremoti che non stanno causando danni, ma che sono tenuti sotto osservazione dagli esperti

Continua a tremare la terra sull'Appennino Cesenate dopo la quarantina di scosse nella nottata tra lunedì e martedì. Fino alle 18 di martedì gli strumenti dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma hanno registrato dodici movimenti tellurici nella zona tra Bagno di Romagna e Verghereto, nessuno dei quali percepito dalla popolazione. Di questi solo quattro hanno avuto un'intensità superiore al secondo grado sulla scala Richter, il più "intenso" alle 15.28 (2.2 la magnitudo) a circa 4 chilometri ad ovest di Verghereto. L'ipocentro di questa scossa è stato localizzato a 21 chilometri di profondità. Si tratta di terremoti che non stanno causando danni, ma che sono tenuti sotto osservazione dagli esperti.

DEBOLE SCIAME SISMICO NELL'ENTROTERRA: 40 SCOSSE NELLA NOTTE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento