Terremoti, frane e neve: passi avanti nella gestione delle emergenze

Gestire le emergenze di Protezione civile a livello provinciale in maniera integrata continua ad essere l'obiettivo di Provincia e Prefettura di Forlì-Cesena. Un ulteriore passo avanti è stato fatto con l'approvazione di un Protocollo operativo

Gestire le emergenze di Protezione civile a livello provinciale in maniera integrata continua ad essere l'obiettivo di Provincia e Prefettura di Forlì-Cesena. Un ulteriore passo avanti è stato fatto con l'approvazione di un Protocollo operativo, che individua le soluzioni organizzative per la gestione di eventi classificati di tipo B e C, ovvero di livello sovracomunale, quali eventi sismici, dissesto idrogeologico o intense nevicate. Il Protocollo ripropone la sinergia già creatasi tra le varie amministrazioni locali e la Prefettura nel corso dell'inverno 2012 per la gestione dell'emergenza del 'Nevone' e vuole garantire sempre maggiore tempestività ed efficienza delle operazioni.

E' il Centro unificato di Protezione civile (CUP), la struttura delle Provincia, individuata per le sue caratteristiche tecniche, che ospiterà l'Unità di crisi, il Centro Coordinamento Soccorsi e la sala operativa unificata: i tre strumenti per la gestione delle emergenze sul territorio provinciale.

Realizzato con oltre 1 milione di euro di contributi provenienti da Regione Emilia Romagna, Provincia di Forlì-Cesena, Comune di Forlì e Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì, il centro rappresenta un fiore all'occhiello per il territorio e un punto di riferimento per le attività di Protezione civile, sia in tempo di pace, sia nelle emergenze di livello provinciale.
 
“Questo Protocollo testimonia la tradizionale collaborazione tra Provincia e Prefettura e rappresenta un ulteriore tassello per l'integrazione del sistema di gestione delle emergenze a livello provinciale- Spiega Guglielmo Russo, Vicepresidente della Provincia di Forlì-Cesena - L'individuazione del CUP, come centro di gestione operativa coordinata mette, inoltre, a frutto gli investimenti realizzati dagli enti sul territorio diventando importante fulcro delle attività per la gestione delle emergenze. Il CUP è sede degli uffici provinciali e comunali di Protezione civile, del Coordinamento Provinciale del Volontariato di Protezione civile nonché della Colonna Mobile Regionale. Ad oggi, si è conclusa la situazione di preallarme che ha riguardato la piena dei nostri fiumi e l'intero sistema provinciale di Protezione civile ha ben presidiato le zone di criticità. I nostri volontari hanno collaborato con i tecnici del Servizio di Bacino Regionale e sono intervenuti a salvaguardia di alcuni animali nelle aree interessate dalla piena. Per i prossimi due giorni è prevista una nuova allerta pioggia ma siamo, come sempre, pronti a farvi fronte”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento