Banda di truffatori in azione: le vittime seguono i consigli dell'Arma ed evitano i furti

Banda di truffatori in azione negli ultimi giorni nel territorio di Sogliano. Sugli episodio indagano i Carabinieri

Serie d tentativi di truffa negli ultimi giorni nel territorio di Sogliano ad opera di una banda ben organizzata. A Strigara una vedova 88enne ha riferito ai Carabinieri che nel primo pomeriggio una donna sulla trentiva aveva suonato al campanello di casa. La potenziale vittima nella circostanza ha avvistato anche un uomo che si portava sul retro dell’abitazione ed un terzo soggetto all’interno di un'auto. La signora, nonostante fosse continuamente distratta dalla giovane, ma memore di recenti episodi avvenuti in quel centro e soprattutto sulla base delle indicazioni acquisite nell’ambito della campagna divulgativa ad “hoc” dai dall'Arma della Compagnia di Cesenatico nella decorsa primavera e dedicata alle cosidette “fasce deboli”, è riuscita a far desistere il gruppo riferendo di dover ricevere visite a breve. Nella descrizione molto precisa dei fatti, l’anziana ha indicato anche il colore del veicolo in fuga.

Durante le fasi di ricerca è giunta un'ulteriore segnalazione di un analogo tentativo di furto da parte di un pensionato settantottenne, residente poco fuori dal centro storico di Sogliano. Il malcapitato ha riferito che, mentre si trovava all’interno della sua abitazione, ha udito rumori provenire dal cortile, notando la presenza di due uomini e due donne che ispezionavano l’area cortiliva di casa. Nel palesare immediatamente la propria presenza in casa e minacciando di richiedere l’intervento delle forze dell'ordine, ha costretto così alla fuga i malfattori, che si sono allontanati a bordo dello stesso veicolo già segnalato poco prima.

L’ulteriore attività di ricerca dei Carabinieri ha permesso di avere cognizione di un ulteriore tentativo di raggiro a Tribola di Borghi ai danni di un pensionato settantottenne. Quest'ultimo si trovava nel suo orto, quando ha notato lo stesso veicolo avvicinarsi. Recatosi verso casa insieme alla moglie entrambi sono stati trattenuti con motivazioni pretestuose, al piano terra dell’abitazione, da una donna. Contestualmente la loro nipote ha notato altri soggetti al piano superiore che, venendo scoperte, si sono dati alla fuga. In tutti i casi, non è stato asportato nulla alle potenziali vittime.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento