Tentata rapina, il bandito spara con la "pistola al peperoncino": indagini della Polizia

Gli investigatori hanno prelevato campioni della sostanza rimasta per verificarne la natura, e capire se si tratta di un composto "al peperoncino"

Singolare rapina quella che si è verificata sabato sera ai danni di un bar: il bandito, infatti, si è presentato da solo ed avrebbe anche utilizzato una pistola con del liquido irritante e urticante. A farne le spese è stata la barista, che è stata colpita di striscio dal fastidioso prodotto. La donna, infatti, non ha ceduto alle richieste di consegnare il denaro, insospettita da quella pistola che non sembrava minimamente vera. Il bandito ha quindi reagito, “sparando” il prodotto urticante (da capire se c'era una bomboletta a parte o era nella pistola, che è comunque di libera vendita) e colpendo per fortuna solo di striscio la barista, che ha quindi riportato solo lievi conseguenze. Il malvivente è poi scappato a mani vuote.

Sul posto, nel bar annesso alla stazione di servizio 'Energia Fluida' di via Emilia Levante, si è portata la Polizia di Stato per le indagini. Gli investigatori hanno prelevato campioni della sostanza rimasta per verificarne la natura, e capire se si tratta di un composto "al peperoncino". Non è la prima volta nel Cesenate che negli ultimi mesi vengono rapinati distributori di benzina e bar o negozi annessi alle stazioni di servizio, ma è la prima volta in cui la minaccia è stata arrecata con uno spray urticante. Riporta la notizia l'edizione odierna del “Corriere Romagna” di Cesena.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento