menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Technogym, i sindacati: "Modificato unilateralmente il calendario ferie concordato"

Lo affermano i sindacati Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e le Rsu Technogym

"In merito al comunicato aziendale del 30 maggio 2020 ribadiamo, come si evince dai verbali di incontro tra la RSU e la Direzione Aziendale Technogym, che quest’ultima ha modificato unilateralmente il calendario ferie concordato tra le Parti a inizio anno. Se qualcuno accusa la RSU di aver richiesto ancor prima la modifica del calendario ferie, non dice il vero". Così i sindacati Fim-Cisl, Fiom-Cgil, Uilm-Uil e le Rsu Technogym.

"Nel mese di aprile, in pieno lockdown e con tutto il personale in cassa integrazione, la RSU ha anche proposto e realizzato con la Direzione Aziendale un accordo di utilizzo su base volontaria della cassa integrazione nei giorni 8, 9, 10 e 14 anziché delle ferie già calendarizzate, accordo che ha alleggerito i costi a carico azienda e allo stesso tempo ha garantito ai dipendenti la salvaguardia di alcune giornate di ferie. Poi, a fine aprile, nonostante l’accordo di cassa integrazione prevedesse il rientro al lavoro con un preavviso di almeno 24 ore, la Direzione Aziendale mette in atto una prima forzatura, richiamando le persone senza il rispetto del preavviso previsto, forzatura sulla quale si è intervenuti portando a un rientro al lavoro nella giornata del 27 aprile solo su base volontaria. Ricordiamo che, da inizio maggio, nonostante le aumentate misure di sicurezza e DPI, ad esempio le mascherine, che portano a lavorare creando maggior disagio, la Direzione Aziendale in accordo con la RSU, ha dato seguito all’utilizzo della flessibilità positiva che si concretizza in un orario lavorativo giornaliero di 9 ore oltre ad aver istituito due turni avvicendati di lavoro sempre per soddisfare le esigenze produttive". 

"Rispetto a queste disponibilità, la risposta della Direzione Aziendale è stata di revocare unilateralmente il giorno di ferie collettive del 1 giugno e di annunciare entro fine giugno il quasi certo annullamento di una settimana di ferie collettive previste ad agosto in attesa di valutare se farla al superamento dell’emergenza. I lavoratori e le lavoratrici Technogym continuano ad essere responsabili, collaborativi e meritano più rispetto, non imposizioni. In assenza del rispetto degli accordi e del ripristino di corrette relazioni sindacali attraverso le quali ricercare accordi   di reciproca soddisfazione, lo stato di agitazione proseguirà".
      

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento