menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Teatro Comunale Cesenatico: in aumento richieste e titoli in scena

A fondamento del nuovo testo vi è l’idea che il Teatro Comunale, inteso come edificio pubblico, è un bene della città e come tale deve poter essere a disposizione di quanti ne facciano richiesta

A quattro mesi dall’approvazione del nuovo regolamento del Teatro Comunale è tempo dei primi bilanci e delle prime verifiche rispetto alle novità introdotte. Tra i principali elementi di valutazione del Sindaco e dell’amministrazione vi è il grado di risposte che il nuovo regolamento è in grado di fornire alle associazioni del territorio. A fondamento del nuovo testo vi è l’idea che il Teatro Comunale, inteso come edificio pubblico, è un bene della città e come tale deve poter essere a disposizione di quanti ne facciano richiesta.

Il teatro è anche un edificio storico e tutelato dall'istituto dei beni culturali, e proprio in virtù del precedente regolamento, risalente al 1992, si è ragionato per una modalità di utilizzo che tenesse conto delle richieste e necessità che sono negli anni via via aumentate. L'analisi fatta quindi, nasce dalle mutate esigenze di quanti ne usufruiscono, sempre in un ottica di collaborazione e disponibilità che questa amministrazione come pure gli uffici preposti hanno dimostrato.

"Abbiamo volutamente atteso, nel dare risposte - risponde il sindaco Matteo Gozzoli - a quanti preventivamente avevano dimostrato contrarietà, perchè un regolamento nuovo ha bisogno di tempo per valutarne la sua applicazione pratica". Le richieste pervenute sono 40, a fronte di 38 dello scorsa stagione, ma il dato interessante è che i titoli degli spettacoli proposti sono 41 a fronte di 38 dello stesso periodo 2015/2016. Oltre alle maggiori richieste sono andati in scena maggiori titoli; il risultato è un’offerta di spettacoli superiore alle stesse domande fatte con un utilizzo inferiore di giornate.

“Tutto è migliorabile - conclude il sindaco - dai primi numeri legati al teatro emerge il fatto che il teatro è aperto alla città, alle associazioni di volontariato, alle associazioni culturali, alle scuole di teatro, ai laboratori scolastici  ma lo è anche più in generale,  nei confronti di quanti lavorano in ambito teatrale/artistico, anche provenienti da città a noi vicine come Cesena e Ravenna, che hanno scelto Cesenatico come spazio culturale per presentare i loro lavori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento