Taxi, Cna: “Stop ai nuovi pirati.10 abusivi per ogni autista regolare”

Cna torna alla carica sul tema della legalità, con una denuncia: sono tanti i ragazzi che, al rientro dalle discoteche, si mettono nelle mani di taxisti e conducenti abusivi

Piergiorgio Matassoni, responsabile CNA Est Romagna e Stefano Rossi, responsabile Marketing associativo CNA Est Romagna con l’immagine della campagna

Cna torna alla carica sul tema della legalità, con una denuncia: sono tanti i ragazzi che, al rientro dalle discoteche, si mettono nelle mani di taxisti e conducenti abusivi. Per questo Cna ha promosso la campagna “Siete sicuri?”, che è stata diffusa negli ultimi mesi con mezzi importanti, per promuovere sicurezza e legalità sulle strade. Nei prossimi giorni sarà recapitata una lettera a tutte le famiglie della zona di Cesenatico e del Rubicone per sensibilizzarle sui rischi che corrono i ragazzi.

“Gli autisti professionisti nostri associati – denuncia Piergiorgio Matassoni, responsabile Cna Est Romagna – ci segnalano che siamo in presenza di una moltitudine di abusivi, privi di titoli professionali, con mezzi che spesso non rispondono alle caratteristiche tecniche e di sicurezza per il trasporto di persone, e che propongono il trasporto a prezzi stracciati. Sono i nuovi pirati, che spesso caricano i veicoli oltre i limiti consentiti dalle norme di sicurezza, corrono a più non posso per completare il maggior numero di viaggi, non si sottopongono ai controlli medici previsti per gli autisti professionali e già, in diverse occasioni, sono stati causa di gravi incidenti stradali. Operando nell’illegalità questi soggetti hanno escluso dal mercato gli autisti professionisti che lavorano seguendo le regole”.

Come spiega Stefano Rossi, responsabile Marketing associativo Cna Est Romagna: “Cna si batte da tempo perché a questi personaggi sia preclusa la possibilità di causare danni irreparabili. È necessario che tutti ci impegniamo in prima persona. Come Cna abbiamo investito in questa campagna, e ci siamo attivati per sensibilizzare il Prefetto e i Sindaci del territorio provinciale affinché attuino una politica di controlli più rigorosi. L’invito ai genitori è di vigilare sulla sicurezza dei loro figli, pretendere che chi li trasporta dimostri di avere i titoli per farlo. Diciamo stop ai nuovi pirati!”.

La campagna di comunicazione, dal titolo “Siete sicuri?” parla direttamente ai ragazzi, potenziali vittime di questa forma di abusivismo, e alle loro famiglie. L’immagine è di grande impatto, con un’insegna di taxi che si trasforma in insegna di pirati, e un testo molto diretto: “la notte, sulle strade, c’è una nuova tipologia di pirati, i conducenti abusivi. Se ci salite sopra e qualcosa va storto, non avete nessuna garanzia: siete saliti su un’auto fantasma. Dopo una serata in discoteca e qualche bicchiere in più, se scegliete di far guidare un altro fate la scelta giusta fino in fondo. Scegliete un conducente autorizzato e arrivate a casa in sicurezza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La campagna è stata veicolata attraverso affissioni, annunci, cartoline, web e ora attraverso una lettera spedita a tutte la famiglie della zona del Rubicone e di Cesenatico. Ma come fare a essere davvero sicuri? Cna ha ideato anche un marchio di sicurezza che sarà esposto dai taxisti e conducenti in regola e che riporta lo slogan della campagna: “La sicurezza stradale batte bandiera legale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento