rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca

L'importo della Tari è più alto, centralino 'rovente' per le proteste. Il Comune: "Perché si è passati da tre a due rate"

Tuttavia, confrontando gli importi del 2022 con quelli del 2019 si potrà notare come la tariffazione sia inferiore rispetto all'ultimo anni di contribuzione pre covid, sottolinea il Comune

In questi giorni sono arrivati ai cittadini e alle imprese di Cesenatico i bollettini per il pagamento della seconda rata della Tari. Nel 2020 le rate per i pagamenti delle utenze domestiche erano tre con scadenza al 31 luglio, 30 settembre e 31 dicembre mentre nel 2021 e nel 2022 le rate sono state ridotte a due con scadenza il 31 agosto e il 31 dicembre. 

La prima rata relativa al 2022 era stata parametrata come acconto tenendo come riferimento le tariffe deliberate nel 2021 - che teneva conto di consistenti sgravi dovuti all'emergenza sanitaria - mentre questa seconda rata si basa sulle tariffe in vigore nel 2022 e per questo può risultare più alta, peraltro come indicato nel “Dettaglio calcoli” presente nella comunicazione arrivata insieme ai bollettini. Tuttavia, confrontando gli importi del 2022 con quelli del 2019 si potrà notare come la tariffazione sia inferiore rispetto all'ultimo anni di contribuzione pre covid.
 
"In questi giorni i centralini del nostro ufficio Tari sono sotto pressione a causa dei tanti cittadini che stanno chiamando per avere informazioni. Gli addetti stanno cercando di rispondere prontamente a tutti, e anche l'utilizzo della mail  può essere uno strumento prezioso. Quello che voglio sottolineare è che l'importo più alto di questa ultima rata è dovuto al fatto che da tre rate si è passati a due e che l'acconto pagato ad agosto era ancora parametrato sulla tariffa 2021. Se si confrontano le tariffe 2022 con quelle del 2019, è facile notare come l'importo sia mediamente inferiore", il commento dell'assessore Agostini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'importo della Tari è più alto, centralino 'rovente' per le proteste. Il Comune: "Perché si è passati da tre a due rate"

CesenaToday è in caricamento