A Gambettola una targa per ricordare la nascita della Repubblica Italiana

"Ringrazio il circolo socialista gambettolese – dichiara il sindaco Roberto Sanulli – per la proposta che ci ha fatto pervenire e che abbiamo immediatamente condiviso"

Una targa in marmo commemorativa del Referendum Istituzionale del 2 giugno 1946 posta all'interno del palazzo comunale di Gambettola. Con questa iniziativa l’amministrazione comunale ha celebrato il 70esimo anniversario della nascita della Repubblica Italiana, che ricorre quest'anno, accogliendo la proposta pervenuta dal Circolo Socialista Gambettolese.

“Ringrazio il circolo socialista gambettolese – dichiara il sindaco Roberto Sanulli – per la proposta che ci ha fatto pervenire e che abbiamo immediatamente condiviso. Il 2 giugno del 1946 il popolo italiano scelse la Repubblica, gettando così le basi per avviare il cammino verso la rinascita dalle macerie lasciate dalla dittatura e dalle atrocità della guerra".

"Una data importante anche perché per la prima volta le donne poterono recarsi ai seggi per esprimere con il voto la loro piena partecipazione alla vita democratica - continua il primo cittadino -. Le donne e gli uomini di Gambettola parteciparono numerosi, ben il 94,71% degli elettori si recò nei tre seggi allestiti in Comune e presieduti da: Brigidi Francesco, Campana Giuseppe e Donati Arturo. Il risultato fu un vero e proprio plebiscito in favore della Repubblica; i voti validi furono 2.005, dei quali 1.750 (pari al 87,34%) si espresse per la Repubblica e 900 (pari al 12, 50%) per la monarchia”.

“La targa a ricordo di quella storica giornata – conclude il sindaco – vuole rappresentare un motivo di riflessione per le nuove generazioni e allo stesso tempo manifestare un riconoscimento a tutti le concittadine e i concittadini che, con il loro voto, hanno contribuito alla nascita della democrazia che trovò poi nella Costituzione la sua massima espressione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento