rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Cronaca Roncofreddo

Svastiche e scritte contro Bulbi vergate sull’asfalto a Roncofreddo

Massimo Bulbi, presidente della Provincia di Forlì-Cesena e candidato sindaco di Roncofreddo, è stato subito informato dell'accaduto, segnalato anche ai carabinieri, che hanno documentato tutto prima delle cancellazione delle scritte

Svastiche e scritte “Bulbi vattene”: sono le scritte comparse sulle strade provinciali del comune di Roncofreddo, vergate sull’asfalto nero con la vernice bianca, in ben 4 punti nella zona di Santa Paola e Cento. La scoperta è avvenuta alle prime luci di lunedì mattina. Massimo Bulbi, presidente della Provincia di Forlì-Cesena e candidato sindaco di Roncofreddo, è stato subito informato dell’accaduto, segnalato anche ai carabinieri, che hanno documentato tutto prima delle cancellazione delle scritte.

Oltre alla scritte col tono perentorio, preoccupa il richiamo alla svastica che ha accompagnato il messaggio vandalico. Un messaggio che l’ignoto o gli ignoti autori si sono premurati di ripetere 4 volte in punti diversi, prendendosi un rischio che difficilmente si sobbarcherebbe chi vuole fare un “semplice scherzo”, per quanto di cattivo gusto.

Particolarmente tragico il fatto che le svastiche sono state vergate sulle strade proprio nel giorno del settantesimo anniversario delle Fosse Ardeatine. Un parallelo che fa lo stesso Bulbi dalla sua bacheca Facebook: “Giusto settant’anni fa la barbarie nazifascista si macchiava di un’inutile sanguinosissima e raccapricciante strage. Ricordare è doveroso, alddolora perciò che in questo stesso giorno una mano anonima sia andata in giro a disegnare svastiche. Per qualcuno l’età della ragione non arriva mai”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Svastiche e scritte contro Bulbi vergate sull’asfalto a Roncofreddo

CesenaToday è in caricamento