Cronaca

"Studi Romagnoli", Il 68esimo convegno fa tappa a Mercato Saraceno

L'appuntamento si articolerà in quattro giornate (21, 22, 28, 29 ottobre), nella suggestiva cornice di Palazzo Dolcini

Mercato Saraceno ospiterà il 68esimo convegno della Società di Studi Romagnoli. L'appuntamento si articolerà in quattro giornate (21, 22, 28, 29 ottobre), nella suggestiva cornice di Palazzo Dolcini, viale G. Matteotti 2 (apertura il 21 alle 10 col sindaco Monica Rossi, con l'onorevole Sandra Zampa, il presidente Pro Loco Marco Toni, e il presidente della Società Gabriella Poma). Un’ampia sezione si svolge nel nome del mercatese Antonio Veggiani (1924-1996), uomo di vastissimi interessi scientifici, definito da Giancarlo Susini "un umanista tra le scienze della natura" autore di numerosi e fondamentali studi sulla Valle del Savio. Tutto il Convegno è sostenuto dalla Regione Emilia-Romagna, dall’Amministrazione comunale, dalla Ditta Cangini e dalla Pro Loco di Mercato Saraceno

L’assise prevede ben 37 relazioni (23 d’argomento mercatese e 14 di contenuto vario ma sempre romagnolo, com’è nella tradizione della Società), che spaziano dalla geologia alla climatologia e alle miniere, dalla storia alla cultura, dall’architettura del Ventennio all’arte (Crocifisso di Montesasso, Madonna di Monte Sorbo), con importanti relatori del mondo accademico. Saranno disponibili gli Atti del Convegno 2016 a Forlì ("Studi Romagnoli" LXVII), gli ultimi titoli delle collane, il catalogo e una selezione di pubblicazioni della Società. Il 14 settembre 1949 un gruppo di studiosi di varia fama (molti già noti a livello nazionale) ed età fondò a Cesena, con sede nella Biblioteca Malatestiana, questo organismo culturale che ha come scopo principale quello di "promuovere con spirito scientifico gli studi di argomento romagnolo".

L’anno di nascita è molto significativo e cruciale: le ferite belliche sono ancora fresche, le menti migliori comprendono che la ricostruzione passa anche dalla cultura. Da allora la Società rimane fedele alla sua vocazione: con il sostegno e l’aiuto di soci, Comuni e realtà varie continua a indagare e studiare un territorio ricchissimo di storia, arte e cultura qual è la Romagna.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Studi Romagnoli", Il 68esimo convegno fa tappa a Mercato Saraceno

CesenaToday è in caricamento