Blitz di "Striscia la Notizia" nel Cesenate: "Capannone pieno di uccelli catturati di frodo"

L'inviato Edoardo Stoppa, che si occupa spesso del tema dell'illegalità e dei maltrattamenti di animali, ha fatto un'incursione in un capannone di un allevamento di uccelli

Blitz di Striscia la Notizia in un allevamento della pianura cesenate. L'inviato Edoardo Stoppa, che si occupa spesso del tema dell'illegalità e dei maltrattamenti di animali, ha fatto un'incursione in un capannone di un allevamento di uccelli, col sospetto che qui finiscano esemplari provenienti da attività di bracconaggio, che include anche la cattura di volatili vivi da utilizzare come richiami per la caccia. A guidare Stoppa nel Cesenate sono state le chat e le attività di promozione su internet, che conducono appunto ad un'azienda agricola del territorio cesenate.

Il tg satirico di Canale 5 ha così documentato la presenza di migliaia di volatili in uno spazio angusto e con scarsa luce, anche grazie al coinvolgimento dei Carabinieri Forestali – che già avevano un'attività di indagine aperta su quest'allevamento. Proprio i militari hanno constatato che molti volatili presenti all'interno del capannone agricolo sarebbero stato privi dell'anellino di legge o con anellino taroccato. La legge infatti vieta la cattura in natura, mentre per gli esemplari legali, gli anellini alle zampe vengono applicati nei primi giorni di vita, così da diventare inamovibili.

I Carabinieri Forestali di Forlì-Cesena, come spiega il servizio di “Striscia la Notizia” avrebbero già preso provvedimenti formali segnalando l'accaduto con le necessarie denunce, mentre provvedimenti sono già stati presi per la salvaguardia degli uccelli nella disponibilità dell'allevamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento