Strade malmesse, il punto sui lavori. La Provincia risponde ai sindaci: "Risorse non sufficienti"

E' quanto rendono il noto il presidente della Provincia, Davide Drei, e il consigliere provinciale delegato alla Viabilità e Mobilità del Comprensorio Cesenate, Davide Ceccaroni

"Le risorse previste in bilancio per le manutenzioni ordinarie della rete stradale, sempre in diminuzione negli ultimi anni, nel 2018 ammontano a euro 1,6 milioni, che devono coprire una parte del costo dello sgombero neve, pari a 950mila, per le precipitazioni di febbraio e marzo". E' quanto rendono il noto il presidente della Provincia, Davide Drei, e il consigliere provinciale delegato alla Viabilità e Mobilità del Comprensorio Cesenate, Davide Ceccaroni, rispondendo all'appello degli amministratori della Valle del Savio, che hanno denunciato il pessimo stato delle strade provinciali.

Drei e Ceccaroni evidenziano come "la somma residua, pari a 750mila euro, risulta assolutamente insufficiente, se si considera che in questo importo deve trovare copertura le quota fissa di ingaggio del servizio neve per la prossima stagione invernale 2018/2019". Viene aggiunto inoltre che per la manutenzione straordinaria della rete viaria provinciale, nell'ultimo mese sono stati effettuati interventi di ripristino delle asfaltature lungo la Provinciale 78 San Matteo, la Provinciale 11 Sogliano (dall'intersezione con la Provinciale 12 e l'abitato di Sogliano), la Provinciale 30 Sogliano-Siepi, la Provinciale 11 Sogliano (dall'incrocio con la Provinciale 30 e l'abitato di Savignano), la Provinciale 33 Gatteo (dalla rotatoria Savignano all'ingresso autostrada), la Provinciale  65 Cesena -Bertinoro (da Settecrociari all'incrocio con la Provinciale 83), la Provinciale 39 Cellaimo in prossimità del chilometro 3+200 e la Provinciale 126 Predappio-Rocca delle Caminate e Meldola, dal chilometro 4 al chilometro 9.

A breve, proseguono gli amministratori provinciali, "saranno eseguiti i lavori compresi in un appalto di circa 500mila euro nell'ambito degli itinerari a valenza turistica. In urgenza e nelle more della stipula del contratto, è stato effettuato circa il 35% dei lavori previsti. Entro il mese di luglio è previsto l'affidamento di lavori per 443.626 euro per asfaltature dell'area Cesenate; e 274.588 ruro per asfaltature dell'area Forlivese". C'è anche una puntualizzazione sulla Provinciale 67 "Pratieghi", che collega l'abitato di Balze con la Provincia di Arezzo: "nel 2017 l'amministrazione è stata costretta ad emettere un'ordinanza di divieto al transito sulla strada, che è lunga 3,6 chilometri, esclusivamente per cicli e motocicli e un limite di velocità pari a 30 chilometri orari a causa della presenza di dissesti non conciliabili con la sicurezza degli utenti della strada". Per quanto concerne la Provinciale 12 "Barbotto", lunga 4,670 chilometri, "non sussistono le condizioni per iniziative di interdizione al traffico. La strada si caratterizza per le elevate pendenze e per il transito locale; presenta una pavimentazione degradata e sarà interessata a breve da interventi di ripristino dell'asfalto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"In merito all'invito a strutturare una pianificazione della manutenzione della rete viaria, non si può che condividere, con alcune precisazioni: è necessario avere la certezza delle risorse finanziarie in tempo utile per la corretta gestione delle procedure di appalto - concludono -. Le norme del codice dei contratti, come è noto a tutti, vincolano al rispetto di rigide procedure per l'affidamento dei lavori, che possono essere derogate solo e limitatamente ove ricorrano “circostanze di somma urgenza che non consentono alcun indugio” e nei limiti “di quanto indispensabile per rimuovere lo stato di pregiudizio alla pubblica e privata incolumità”; occorre ricostituire la struttura e l'organico della nostra Provincia, oggi fortemente indeboliti dalla riduzione di personale. A seguito dell'approvazione del bilancio, sarà possibile effettuare nuove assunzioni di personale, rispondendo così all'esigenza di dare maggiore rapidità all'azione della Provincia".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Cesena usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento