Strade da Nobel intorno alla Gronda Bretella: c'e anche la rotonda Montalcini

I residenti del Quartiere Cervese Sud, la Commissione Comunale di Toponomastica ha già provveduto a intitolare le nuove aree di circolazione collegate a quest’arteria

Un’infornata di Premi Nobel per le vie di Cesena. In vista della prossima apertura – prevista per gennaio - della Gronda -bretella stradale che sgraverà dal traffico, proveniente dalla città verso il casello autostradale e viceversa, i residenti del Quartiere Cervese Sud, la Commissione Comunale di Toponomastica ha già provveduto a intitolare le nuove aree di circolazione collegate a quest’arteria, a partire dalla rotonda della Pace per arrivare fino in città, a nove illustri personaggi vincitori del Nobel.

Quattro riguardano la zona di Villa Chiaviche: via Ernesto Teodoro Moneta, Nobel per la Pace nel 1907; rotonda Rita Levi Montalcini, Nobel per la Medicina 1986; rotonda Emilio Segrè, Nobel per la Fisica 1959; rotonda Giulio Natta, Nobel per la Chimica 1963. Cinque le intestazioni a Sant’Egidio: rotonda Renato Dulbecco, Nobel per la Medicina 1975; rotonda Eugenio Montale, Nobel per la Letteratura 1975; rotonda Daniel Bovet, Nobel per la Medicina 1957; rotonda Salvatore Luria, Nobel per la Medicina 1969; via Camillo Golgi, Nobel per la Medicina 1926.

Oltre alle denominazione delle nuove strade collegate Gronda – Bretella, la Commissione ha provveduto a intitolare altre cinque nuove aree di circolazione in altre zone della città. A Calisese il giardino davanti al piazzale don Aldo Casadei è stato intitolato a Giulio Cesare, e sempre nella stessa frazione è stata denominata ‘rotonda Cavecchia’ la rotatoria posta all’intersezione fra all’intersezione fra via Cavecchia, via Cesari e via  Enrico De Nicola, recependo il toponimo storico locale. A Macerone è stata denominata via Venciglie  la strada a fondo cieco che parte da via S.Aga’, vicino alla rotonda Balitrona: il toponimo fa riferimento alle piante palustri che crescevano in questa zone, perché vancigliae in latino indica appunto  le piante palustri e alla fine del Medio Evo era chiamata Valles vencigliarum la zona valliva e paludosa fra i corsi d’acqua della Mesola e del Pisciatello. A Case Finali è stata dedicata al poeta Aldo Palazzeschi la via a fondo cieco che parte da da via Raffaello Lambruschini, mentre a  Ronta è stata ufficializzata la denominazione di Sbuco Passotto data dai bambini della locale scuola elementare al  sottopasso ciclopedonale per oltrepassare l’A14.

Infine, a San Vittore la via Pulon Matt è stata ridenominata e oggi si chiama via Don Aldo Severi, in ricordo della figura di questo sacerdote scomparso nel 1959, parroco della frazione negli anni Venti e rettore del Seminario di cesena per un trentennio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento