menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Strada dei Mandrioli, manifestazione di Fratelli d'Italia: "Promesse mancate"

"La strada dei Mandrioli, che collega l’Alta Valle del Savio al Casentino, è una arteria importante e strategica", viene ricordato

Si è tenuta domenica mattina la manifestazione di Fratelli D’Italia al km 0 nel Comune di Bagno di Romagna al bivio con la Strada dei Mandrioli. Presenti per la Romagna, il sindaco e il vicesindaco di Verghereto, Enrico Salvi e Fedele Camillini, il sindaco e il vicesindaco di Sarsina, Enrico Cangini e Gianluca Suzzi, Nicholas Pellegrini, consigliere Fdi di Mercato Saraceno, Cesare Polidori, coordinatore del circolo FDI Valle Savio nonché Alice Buonguerrieri, consigliere comunale Fdi di Bagno di Romagna e vicecoordinatrice provinciale Fdi. Per la Toscana presenti Federico Dini, responsabile enti locali Fdi e David Marri, consigliere comunale di Poppi.

“Ringraziamo il deputato Galeazzo Bignami di Fratelli d’Italia, presente con noi sul posto, che depositerà una interrogazione parlamentare presso il Ministero delle Infrastrutture nonché una interrogazione presso la Regione Emilia Romagna per chiedere conto delle promesse mancate e per sollecitare un intervento risolutivo a quella che rappresenta, per i nostri territori, una grave ed irrisolta problematica legata allo stato di manutenzione della c.d. viabilità alternativa alla E45", commenta Alice Buonguerrieri.

"La strada dei Mandrioli, che collega l’Alta Valle del Savio al Casentino, è una arteria importante e strategica non solo dal punto di vista turistico, ma anche e soprattutto dal punto di vista dello sviluppo economico dei territori attraversati - prosegue Buonguerrieri -. Eppure, nonostante l’importanza di questa arteria, nel corso degli ultimi vent’anni la manutenzione ordinaria del versante romagnolo è stata pressoché totalmente assente, tanto da rendere il tratto oltre che fatiscente anche pericoloso, situazione che ha determinato la Provincia di Forlì Cesena, in seguito a decreto del Tribunale di Forlì, a vietare la circolazione del traffico ai mezzi pesanti ed alle biciclette e a regolare la circolazione dei mezzi leggeri attraverso l’installazione di impianti semaforici. Detta problematica si inserisce nel più ampio ed importante tema della mancanza di manutenzione ordinaria della c.d. viabilità alternativa alla E45 che affligge i nostri territori da decenni, attualmente non solo il Passo dei Mandrioli risulta gravemente dissestato, ma anche la strada provinciale del Verghereto risulta interrotta dalla presenza di una frana".

"Nonostante le tante promesse, né la Provincia né la Regione, targate Pd, hanno sino ad ora risolto in via definitiva detta situazione. Il costo per un intervento risolutivo si stima in circa 3 milioni di euro, non pochi, si tratta sempre di soldi pubblici, ma se consideriamo che per partecipare all’Expo di Dubai il Governo ha stanziato 11 milioni di euro, per il bonus monopattini 120 milioni di euro, senza parlare del costo che andremo a sostenere per la sanatoria dei migranti che, tutto compreso, sarà pari ad 1 miliardo di euro, riteniamo che sarebbe semplicemente sufficiente individuare pochi ma strategici interventi per far davvero ripartire la nostra Italia", conclude Alice Buonguerrieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento