Cronaca

Strada dei Mandrioli chiusa per lavori, concluso il primo cantiere e chiesto il dissequestro

Spiega Baccini: "Seppur possa sembrare un'opera semplice e veloce, si tratta invece di operazioni molto complesse e difficoltose da realizzare, per le quali è stato necessario chiedere l'intervento di imprese specializzate"

"Il primo cantiere al km 1 è stato concluso venerdì e per lo stesso è stato già richiesto il provvedimento di dissequestro. Il cantiere degli Scalacci, invece, più complesso e corposo, sta procedendo regolarmente. In questo tratto le operazioni di disgaggio e pulizia dei versanti sono già state concluse e sono già state tracciate le linee vita per l'installazione delle reti, il cui ancoraggio e sistemazione è già stato avviato": a dare la notizia sull'avanzamento dei cantieri urgenti sulla strada provinciale dei Mandrioli è il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini. Nella giornata di venerdì Baccini e il Dirigente del Settore Strade e Lavori Pubblici della Provincia Alessandro Costa hanno fatto un sopralluogo sulla Strada dei Mandrioli, per continuare a monitorare l'andamento dei due cantieri sui dissesti che hanno causato il sequestro dell'arteria stradale tra la Romagna e la Toscana.

Partendo dai piedi del Passo, il primo cantiere ha riguardato il tratto al Km 1, mentre il secondo cantiere è quello che investe il tratto degli "Scalacci" ai Km 4-6. Entrambi i cantieri hanno ad oggetto opere di disgaggio e pulizia dei versanti a monte del tracciato da massi e pietre esposte e successiva installazione di reti "paramassi". Spiega Baccini: "Seppur possa sembrare un'opera semplice e veloce, si tratta invece di operazioni molto complesse e difficoltose da realizzare, per le quali è stato necessario chiedere l'intervento di imprese specializzate che operano mediante personale qualificato ed esperto ad operare in condizioni di sospensione in aria. Oltre alle difficoltà operative dei cantieri ed a tutte le autorizzazioni necessarie, si tratta anche di interventi molto costosi, tanto che la realizzazione degli stessi ha richiesto lo stanziamento di circa 900.000 euro finanziati per la maggior parte dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Provincia. Mi preme segnalare che gli stanziamenti della Regione furono conseguenti ad un nostro intervento in Regione nel 2018, quando avviamo insieme ai Settori Infrastrutture e Protezione Civile della Regione il percorso di riqualificazione e messa in sicurezza della strada dei Mandrioli".

La previsione del sindaco è che tutti i cantieri possano essere conclusi entro la fine dell'anno, anche con il recupero di tratti di guard rail, muretti  e rifacimento di tratti di asfalto. "Mano a mano che i cantieri verranno realizzati e conclusi, si procederà a riaprire al traffico i relativi tratti di strada. Fino a quel momento, resterà invece valida l'Ordinanza che vieta il transito, in entrambi i sensi di marcia, per tutti i veicoli di massa superiore a 26 tonnellate e lunghezza superiore a 12 metri, e che limita il traffico per i mezzi leggeri dalle ore 18 alle ore 8.00, ad eccezione della domenica, con sensi unici alternati regolati da semafori". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada dei Mandrioli chiusa per lavori, concluso il primo cantiere e chiesto il dissequestro

CesenaToday è in caricamento