menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Premi e plus di stipendio ai dirigenti del Comune: in tre anni taglio è del 64%

E’ arrivato a conclusione il processo di valutazione dei dirigenti del Comune di Cesena riferite al 2013, sulla base del quale è stato determinato l’importo della quota variabile di retribuzione, legata al risultato, di ogni singolo dirigente

E’ arrivato a conclusione il processo di valutazione dei dirigenti del Comune di Cesena riferite al 2013, sulla base del quale è stato determinato l’importo della quota variabile di retribuzione, legata al risultato,  di ogni singolo dirigente. Lo comunicano il sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini in una lettera ai consiglieri comunali. Il Fondo per il trattamento economico accessorio dei dirigenti, specificamente previsto dal contratto nazionale di lavoro a Cesena si è ridotto del 64% nell’arco di tre anni (dai  64.000 euro del 2011 ai 22.775 del 2013). Si tratta di somme aggiuntive rispetto alle normali retribuzioni, già alte, dei dirigenti pubblici.

Tale retribuzione accessoria, prevista di contratti nazionali di lavoro, viene calcolata secondo precise disposizioni normative, ed è formata da diverse voci, fra cui una quota discrezionale da parte della Giunta. In Comune ci sono 12 dirigenti più un dirigente che opera su una convenzione per 70 enti (e quindi non è a carico del Comune di Cesena), a fronte dei 16 presenti nel 2010. Il processo di valutazione spetta all’Organismo Indipendente di Valutazione (O.I.V.), esterno all’Amministrazione Comunale, esercitata a Cesena da Giovanni Valotti, dell’Università Bocconi di Milano.

L’analisi effettuata ha portato ad una differenziazione dei premi erogati, che variano da 2.450  a 7.100 euro lordi annui per i dirigenti di settore, aumentando di circa 2.000 euro lordi annui per i coordinatori d'area. Nel 2013 questi ultimi hanno riassorbito gran parte delle funzioni assegnate al ruolo del Direttore Generale (che ha concluso il suo incarico il 28 febbraio) e del Segretario Generale (assente per maternità da marzo ad agosto 2013) senza alcuna retribuzione aggiuntiva.

Per 2 dei 13 Dirigenti del Comune verrà inoltre erogata anche la retribuzione relativa a tutto il 2013 per aver gestito, "ad interim", i settori che vedevano la posizione dirigenziale vacante a causa di cessazione dell'incarico dei dirigenti precedenti. Si fa riferimento, in particolare, al settore Servizi Demografici e all'Istituzione Biblioteca Malatestiana, guidati da due dirigenti già presenti nell'organizzazione del Comune, senza procedere alla sostituzione del dirigente cessato. Questa operazione ha permesso al Comune di risparmiare complessivamente 120.000 euro, poiché ha sostenuto un costo di circa  30.000 euro per le retribuzioni di interim, a fronte di una retribuzione piena di due dirigenti a tempo pieno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento