Cronaca

L'incendio della giostra è doloso, "nessuna minaccia o ritorsione prima delle fiamme"

Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Cesenatico sull'incendio della giostra per bambini in piazza Pisacane, nel cuore del centro storico di Cesenatico

Sono in corso le indagini dei carabinieri della compagnia di Cesenatico sull'incendio della giostra per bambini in piazza Pisacane, nel cuore del centro storico di Cesenatico. Nel rogo la struttura è andata completamente distrutta e non c'è niente di salvabile ormai per l'attrezzatura frequentata da migliaia di bambini in questa stagione. I militari hanno acquisito le immagini di videosorveglianza, che ora sono al vaglio degli investigatori per fare un nome al responsabile. La pista che viene seguita è proprio quella lle fiamme dolose. Per quale motivo? Sono in corso gli accertamenti. Dalle prime informazioni non emerge che il titolare abbia ricevuto precedenti minacce, ritorsioni, dispetti, né tanto meno richieste di "pizzo". Il lavoro riparte dalle immagini di alta qualità delle telecamere poste nella piazza che si trova lungo il porto canale, a pochi passi dal municipio.

A lanciare l'ipotesi del dolo, poi confermata dagli inquirenti, è lo stesso sindaco Matteo Gozzoli. "La dinamica del fatto fa pensare e un incendio doloso, e se le ipotesi venissero confermate saremmo davanti a un episodio gravissimo che avrebbe anche potuto coinvolgere gli edifici storici che si affacciano sulla piazza. Le Forze dell’Ordine stanno lavorando per far luce sull’accaduto e speriamo di avere presto novità al riguardo. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima perché episodi del genere non possono accadere senza conseguenze.", commenta il primo cittadino. I Vigili del Fuoco sono stati attivati alle 3.50 della notte tra domenica e lunedì e hanno concluso le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza alle 5.20. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incendio della giostra è doloso, "nessuna minaccia o ritorsione prima delle fiamme"

CesenaToday è in caricamento