rotate-mobile
Cronaca

Stand congiunto Fiva-Legambiente: "Un mercato ambulante più green e rispettoso dell'ambiente"

"Comunichiamo l'impegno di voler promuovere buone pratiche nello smaltimento dei rifiuti dentro l’area mercatale che coinvolgano gli operatori, ma anche, in proiezione futura, gli stessi clienti"

In occasione del secondo mercato straordinario di Natale di oggi domenicaviene lanciato un importante messaggio sul futuro di un  mercato ambulante green tra decoro, appeal e sostenibilità da parte di uno stand congiunto di Legambiente e Fiva Confcommercio, che fin dalle prime ore della mattinata ha intercettato visitatori del mercato. La sostenibilità, la pulizia e il decoro degli ambienti sono a nuova frontiera per ottimizzare gli spazi storici, allargati con il nuovo assetto per far fronte al Covid-19, che ha raccolto ampio apprezzamento da parte dei tanti frequentatori dello spazio cittadino di maggior aggregazione. A porsi questo obiettivo è  un patto di collaborazione  tra Legambiente e Fiva Confcommercio, il sindacato guidato da Alverio Andreoli, affiancato dal vicepresidente Massimo Sagginati, e dal coordinatore sindacale Massimo Montanari.

“Lo stand allestito in piazza del Popolo per comunicare la nostra progettualità green è un segnale di rilievo. Prosegue il nostro confronto con l’amministrazione comunale - affermano Andreoli e Sagginati - per il miglioramento anche estetico del mercato e per una sua completa funzionalizzazione anche nell’area sotto la Rocca, dove prima del varo della nuova dislocazione dei banchi trovavano posto quelli delle calzature. Ci prefiggiamo di migliorare sempre più un mercato di qualità che contemperi la sua vocazione popolare all’obiettivo di porsi come luogo di scambio commerciale attrezzato e confortevole. Il mercato va dunque potenziato nei servizi e nella attrattività, e una maniera per raggiungere l’obiettivo è quella di mirare anche alla sua sostenibilità ambientale attraverso un nuovo sistema di raccolta dei rifiuti”.

“È questo il senso di una iniziativa odierna, in occasione della seconda fiera natalizia con le bancarelle da mattina a sera con la possibilità di intercettare allo stand tanti visitatori – aggiungono Andreoli e Sagginati -, a cui comunichiamo l'impegno di voler promuovere buone pratiche nello smaltimento dei rifiuti dentro l’area mercatale che coinvolgano gli operatori, ma anche, in proiezione futura, gli stessi clienti, per contribuire alla salvaguardia ambientale degli spazi e al loro maggior decoro. Stiamo ragionando insieme a questa rappresentativa associazione ambientalista per l’istituzione di un sistema di raccolta dei rifiuti con appositi contenitori che consenta di rendere il mercato ambulante uno spazio green e sostenibile, candidando il progetto, che sarà articolato, ad intercettare fondi mirato. L’obiettivo finale che ci prefiggiamo è quello di arrivare alla gestione diretta dei servizi da parte degli operatori ambulanti stessi che stanno dimostrando di essere in grado di conseguire risultati significativi”.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stand congiunto Fiva-Legambiente: "Un mercato ambulante più green e rispettoso dell'ambiente"

CesenaToday è in caricamento