Cronaca

Stalking e causa persa, il Comune risponde a Castiglia: "Nessun danno erariale"

"L'amministrazione comunale non ritiene sussistenti elementi oggettivi e soggettivi per ipotizzare un danno erariale"

La risposta del Comune a Castiglia è arrivata, si parla della vicenda stalking risalente alla giunta Lucchi. "Dopo mesi di attesa e più solleciti da parte mia e del Difensore Civico Regionale, l’Amministrazione Comunale tramite il Segretario Generale ha dato risposta ai miei quesiti: il Comune di Cesena non intraprenderà alcuna azione di rivalsa nei confronti della precedente Giunta, né segnalerà la vicenda alla Corte dei Conti". 

Lo afferma con un post su Facebook Graziano Castiglia che pubblica la lettera di risposta del Comune nel quale si legge che "l'amministrazione comunale non ritiene sussistenti elementi oggettivi e soggettivi per ipotizzare un danno erariale, anche perchè l'azione era stata ritenuta ammissibile dal giudice dell'udienza preliminare che aveva disposto il rinvio a giudizio di Castiglia". Nei giorni scorsi c'era stata un'altra puntata della vicenda che riguarda il cittadino molto "attivo" con la decisione di rivolgersi al Difensore Civico della regione Emilia Romagna. Come è noto la vicenda riguarda la causa per stalking intentata dal Comune di Cesena verso Castiglia accusato di un'attività troppo intensa con oltre 200 esposti presentati, processo che si concluse con l'assoluzione in giudizio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stalking e causa persa, il Comune risponde a Castiglia: "Nessun danno erariale"

CesenaToday è in caricamento