rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Prendeva di mira ragazze più deboli, le minacciava ed estorceva denaro: in manette

La sua specialità pareva essere quella di individuare donne con difficoltà, per poterle soggiogare e spillare loro e alle loro famiglie dei soldi

La sua specialità pareva essere quella di individuare donne con difficoltà, per poterle soggiogare e spillare loro e alle loro famiglie dei soldi. Una pratica che è stata bloccata dall'azione dei carabinieri del nucleo operativo della Compagnia di Cesena, insieme ai colleghi della stazione di San Carlo, che hanno tratto in arresto, in ottemperanza ad un ordine di custodia cautelare emesso dal GIP di Forlì Monica Galassi, su richiesta del P.M. Filippo Santangelo, un pregiudicato di 30 anni, rumeno, con accuse che vanno dall’estorsione, alla circonvenzione di incapace, allo stalking.

La storia inizia lo scorso anno quando il trentenne, già noto per diversi reati, inizia una relazione con una ragazza con problemi psichici, con il fine esclusivo di estorcerle denaro. La giovane, infatti, veniva convinta dal suo aguzzino a “regalargli” somme intorno ai 600 euro in totale, arrivando in diverse occasioni a minacciarla e a colpirla, tanto da costringere la famiglia a rivolgersi ai carabinieri per denunciare lo stato di cose. 

Nel frattempo il trentenne cambia bersaglio e individua un’altra ragazza, sempre dalla psiche  vulnerabile, con la quale intraprende un’altra relazione. Questa volta, però, a rimetterci sarà tutta la famiglia della donna, che viene sottoposta a maltrattamenti e violenze, con continue estorsioni di denaro. Il soggetto, in pratica, chiedeva 500 euro al mese per le sue esigenze. La madre ed il fratello della giovane, dopo alcune settimane, trovano il coraggio di recarsi nella caserma di San Carlo e denunciare le vessazioni cui vengono sottoposti loro e la ragazza. Denuncia che, a distanza di pochi giorni, però, gli stessi decidono di ritirare, probabilmente spaventati dalla reazione del rumeno.

Tuttavia i reati segnalati sono gravi e procedibili d’ufficio, e pertanto le indagini continuano, fino a raccogliere sufficienti elementi per richiedere la custodia cautelare, che è stata eseguita martedì nella zona di San Carlo di Cesena. Ora lo straniero si trova nel carcere di Forlì, in attesa di essere giudicato per atti persecutori, estorsione, circonvenzione di incapace, tutti continuati ed aggravati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendeva di mira ragazze più deboli, le minacciava ed estorceva denaro: in manette

CesenaToday è in caricamento