Cronaca

Accusa l'ex di stalking per vendetta e lo fa arrestare: era tutto falso

Il giovane accusato falsamente è stato immediatamente scarcerato e presumibilmente chiederà un risarcimento per i danni subiti. Indagati l'ex e l'attuale compagno della ragazza per calunnia e simulazione di reato

E' stato arrestato con la pesante accusa di stalking e lesioni ai danni dell'ex. Ma dopo una notte in cella è stato scarcerato: le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Cesena hanno permesso di appurare che la vittima, poco più che ventenne, si era inventata tutto per vendicarsi. La ragazza - che aveva organizzato un'autentica messinscena, ferendosi con un coltello, è stata denunciata a piede libero con le accuse di calunnia e simulazione di reato.

La querelante ha coinvolto nella vicenda anche l'attuale compagno, a sua volta denunciato a piede libero. La ragazza aveva presentato quattro denunce nei confronti dell'ex, spiegando che era persino arrivato a puntarle il coltello contro, procurandole lesioni ad una mano guaribili in sette giorni. Il gip Luisa Del Bianco, su richiesta del pm Alessandro Mancini, ha firmato un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti del giovane per stalking e lesioni.

La ragazza e il nuovo compagno hanno tuttavia commesso un errore, accusando l'ex di aver cercato di entrare in casa della giovane forzando la porta d'ingresso. Ma nell'orario raccontato il ragazzo era al lavoro. A quel punto l'indagato è stato riascoltato dagli investigatori, spiegando di non aver commesso alcune reato. I querelanti sono stati riconvocati in caserma e dopo alcune ore hanno confessato di essersi inventato tutto. Il giovane accusato falsamente è stato immediatamente scarcerato e presumibilmente chiederà un risarcimento per i danni subiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusa l'ex di stalking per vendetta e lo fa arrestare: era tutto falso

CesenaToday è in caricamento