Cronaca

Il matrimonio finisce, lui si trasforma in uno stalker. Ora è ai domiciliari

I rapporti si sono deteriorati negli ultimi anni, fino alla decisione della donna di mettere fino all'unione

Epilogo amaro per un matrimonio durato una trentina d'anni. Un incensurato sessantenne cesenate si trova agli arresti domiciliari con le accuse di atti persecutori e lesioni nei confronti dell'ex moglie, di qualche anno più giovane. I rapporti si sono deteriorati negli ultimi anni, fino alla decisione della donna di mettere fino all'unione. Era il 2015. Ferito nel cuore, l'uomo non si è rassegnato alla fine della relazione. Non accettando l'epilogo, avrebbe più volte cercato di dare nuova vita al matrimonio, senza riuscirci.

E così col tempo si è trasformato in uno stalker, pedinando l'ex. Sarebbe arrivato persino ad installare un gps nell'auto per controllarne i movimenti. Un'escalation, anche con minacce, che ha trovato l'epilogo con un'aggressione, maturata quando il sessantenne ha sorpreso la donna con un uomo. E il chiarimento si è concluso con un pugno sul volto della malcapitata. La vittima ha denunciato i diversi episodi, che sono maturati con un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari eseguita mercoledì.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il matrimonio finisce, lui si trasforma in uno stalker. Ora è ai domiciliari

CesenaToday è in caricamento