rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca

Sport e sana alimentazione per gli over 60, il modello cesenate fa scuola in Europa: gli atleti senior si sfidano al Carisport

La buona pratica sportiva degli over 60 cesenati assunta dall’Europa come modello da seguire.  Mercoledì mattina Cesena ha ospitato il secondo incontro di 'In common Sports'

La buona pratica sportiva degli over 60 cesenati assunta dall’Europa come modello da seguire.  Mercoledì mattina Cesena ha ospitato il secondo incontro di In common Sports, il progetto triennale (2021-2023) finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus+ Sport, teso a promuovere stili di vita attivi tra le persone over 60, avvicinandole e motivandole alla pratica sportiva e a una sana alimentazione. Ai lavori, presieduti dal Vicesindaco e Assessore allo Sport Christian Castorri, hanno preso parte tutti i partner del progetto europeo: il Comune di Vila Nova de Cerveria (Portogallo) coordinatore del progetto, IPVC- Istituto Politecnico di Viana do Castello (Portogallo), Università di Vigo (Spagna), Comune di AKsakovo (Bulgaria), Associazione Zolpond (Ungheria) e l’Istituto per lo Sport della Città di Nova Gorica (Slovenia). Presente anche la dottoressa Daniela Tamburini della Wellness Foundation che nel 2019 ha premiato il progetto come buona pratica per avvicinare lo sport alle persone di terza età, elemento strategico nella prevenzione di patologie croniche.

Al centro del confronto odierno Cesena Sport City, percorso avviato dall’Amministrazione comunale di Cesena con lo scopo di proporre al territorio un nuovo modello di impiantistica sportiva creando opportunità che oggi non ci sono. “Questo progetto – commenta il Vicesindaco – punta alla costruzione di quattro innovativi poli sportivi principali situati nelle zone di Fiorenzuola, Case Gentili, Ippodromo e Villa Chiaviche e di due secondari, Le Vigne e Pievesestina, con i relativi collegamenti tesi a facilitare tanto la connessione tra gli impianti, quanto la circolazione ciclopedonale degli utenti. L’impianto sportivo oggi deve offrire servizi che vadano oltre la mera pratica sportiva. Sono certo che il progetto ‘In Common Sport’ contribuirà a valorizzare ulteriormente questo percorso che come Amministrazione abbiamo avviato anche nel segno della multidisciplinarietà e dell’inclusione. Vi invito a tornare in città nei prossimi anni – prosegue Castorri – sperando di poter mettere a vostra disposizione nuove strutture e impianti moderni con attività parallele alla pratica sportiva”.

Al termine dei saluti, le delegazioni hanno fatto il punto sulle attività realizzate fino ad oggi e quelle che andranno messe in campo. Nella giornata di domani, giovedì 29 settembre, i partner avranno la possibilità di partecipare all’evento “Olympics4all” che si terrà al Carisport, durante il quale i nostri atleti senior (ad oggi 108) si sfideranno in partite di pallavolo, pallamano e bocce. L’evento è stato inserito anche nel calendario di BeActive, l’iniziativa coordinata dal Dipartimento per lo Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la Settimana Europea dello Sport.

Il progetto in Common Sport vede il Comune di Cesena membro di un partenariato composto da enti e organizzazioni di cinque paesi membri dell’Unione europea, al fianco del Comune di Vila Nova de Cerveira (PT), dell’Istituto Politecnico di Viana de Castelo (PT), dell’Università di Thessalias – Dipartimento di Educazione Fisica e Scienze Sportive (GR) e Aksakovo (BG), e della società di comunicazione ungherese Zöldpont Egyesület es Szerkesztöseg. Scopo del progetto è analizzare quanto incide il fattore motivazionale, associato ad una competizione sportiva, nel condurre esercizio fisico regolare nella popolazione anziana.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sport e sana alimentazione per gli over 60, il modello cesenate fa scuola in Europa: gli atleti senior si sfidano al Carisport

CesenaToday è in caricamento