Pulizie della strade tra rottura lame e bufere di neve

Quattro mezzi cingolati sono stati impiegati sulle strade di collina, altrimenti impraticabili vista la presenza di accumuli fino a 1,5 metri di altezza

L’attività di pulizia delle strade da parte dei mezzi spartineve prosegue, pur fra mille difficoltà. Per ottenere una maggior efficacia negli interventi sono state utilizzate 9 pale gommate contemporaneamente alle lame spartineve. Quattro mezzi cingolati sono stati impiegati sulle strade di collina, altrimenti impraticabili vista la presenza di accumuli fino a 1,5 metri di altezza. In alcuni parcheggi e vie più strette del centro hanno operato 6 bobcat.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alcuni dei mezzi che si erano rotti sono stati riparati e rimessi su strada, anche se nel frattempo si sono registrati nuovi danni, specialmente alle lame, su altri mezzi, a causa della consistenza della neve ghiacciata e della quantità di ore di lavoro.  E’ proseguita anche l’attività di salatura delle strade: venerdì sono stati utilizzati circa 600 quintali di sale che, sommati ai circa 1.800 precedenti, portano il totale a quasi 2.400 quintali. Grazie a questa serie di interventi, nella serata di venerdì la situazione sulle strade principali poteva definirsi discreta.

Purtroppo, dalle ore 2 della nottata tra venerdì e sabato la nevicata è ripresa con forte intensità, provocando nuovi accumuli di ulteriori 30/40 centimetri, e le temperature si sono assestate intorno ai – 4 gradi. Questo quadro rende la situazione ancora più difficile. Il personale di tutti i servizi del settore infrastrutture e mobilità, organizzato con rotazioni fra varie squadre operative, è attivo con continuità dalle ore 20 circa del giorno 31 gennaio, momento di inizio della nevicata.

E’ stato aumentato il numero degli addetti al centralino, per la ricezione delle segnalazioni, grazie alla disponibilità di una cinquantina di dipendenti comunali di altri settori che, aderendo alla richiesta del Sindaco, si sono messi a disposizione per lavorare fuori orario (gratuitamente) a supporto dell’attività dei settori Strade e Protezione Civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento