rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Cronaca

Spariscono 10mila euro di quadri e materiali per la sartoria, i Carabinieri scovano il nascondiglio: espulso dall'Italia

Gli uomini dell'Arma hanno recuperato una importante refurtiva di un valore di circa 10.000 euro, sottratta da un magazzino del centro

Occhio vigilie dei Carabinieri della Compagnia di Cesena impegnati nel fine settimana con i controlli anti-Covid. Ma il pattugliamento delle zone sensibili della città dal punto di vista della sicurezza  ha portato sabato a recuperare una importante refurtiva di un valore di circa 10.000 euro.

Gli uomini dell'Arma, guidati dal colonnello Sabato Simonetti, a seguito di serrate indagini, hanno scovato il nascondiglio di un tunisino, di 36 anni  denunciato per ricettazione, danneggiamento e soggiorno illegale sul territorio nazionale, è stato inoltre  accompagnato in un Centro per il Rimpatrio, essendo colpito da provvedimento di espulsione dal territorio nazionale.

Cosa è successo? In pratica da un magazzino del centro, appartenente ad un privato, era sparita una consistente refurtiva composta da quadri, litografie, materiali ed attrezzature per sartoria. Il maltolto è già stato restituito al legittimo proprietario.  Il tunisino è stato rintracciato dai militari in un casolare disabitato che aveva scelto come 'base', dove custodiva tutto gli oggetti ora tornati al proprietario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spariscono 10mila euro di quadri e materiali per la sartoria, i Carabinieri scovano il nascondiglio: espulso dall'Italia

CesenaToday è in caricamento