Sparisce il rame dall'azienda, la refurtiva a bordo di un'auto: alla guida un minorenne

Poche ore prima il titolare di una ditta di materiale elettrico di Savignano sul Rubicone aveva sporto denuncia per il furto

E' andato decisamente male il furto di rame, messo a segno da una famiglia di nomadi, intercettata dalla polizia Stradale durante una serie di controlli. A far scattare l'allarme è stato quando la pattuglia, che si trovava lungo la Statale 16 Adriatica nel primo pomeriggio di martedì, è incappata in un'Audi station wagon che procedeva lungo la strada carica fino all'inverosimile tanto che la parte posteriore toccava quasi l'asfalto. Le divise hanno intimato l'alt ed è arrivata la prima sorpresa. Al volante del potente veicolo c'era un 17enne che scorazzava i fratellini di 15 e 13 anni e la madre 42enne, tutti nomadi originari della Bosnia. La parte posteriore dell'Audi, invece, era stracarica di materiale elettrico tanto che i due più giovani erano seduti su un ammasso di cavi di rame confezionati in matasse. Al momento di chiedere la provenienza della merce, la donna ha iniziato a tentennare sostenedo di averla appena acquistata da un romeno non meglio specificato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vista la situazione, l'Audi, i suoi passeggeri e tutto il materiale, è stato portato presso la sede della Stradale dove è emerso che il veicolo era intestato a un cittadino romeno e che era privo della copertura assicurativa. Nel corso degli approfondimenti è stato possibile scoprire che poche ore prima il titolare di una ditta di materiale elettrico di Savignano sul Rubicone aveva sporto denuncia di furto presso la Stazione dei carabinieri. In particolare, erano spariti cavi di rame per un valore che si aggirava sui 2mila euro. L'immediata analisi delle telecamere a circuito chiuso ha permesso di accertare che, a mettere a segno il furto, era stata la famiglia di nomadi poi scappata a bordo dell'Audi. Al termine delle pratiche di rito, la donna e i suoi figli, tranne il 13enne per motivi di età, sono stati denunciati a piede libero mentre la refurtiva è stata restituita al proprietario. Allo stesso tempo nei confronti del 17enne alla guida è stato elevato un lungo verbale per le infrazioni al Codice della Strada (guida senza patente, mancata revisione, mancata copertura assicurativa). Sono in corso ulteriori accertamenti per risalire all’effettivo proprietario dell’auto che dovrà tra l’altro rispondere anche di incauto affidamento.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sensi e la fidanzata cesenate in tandem sul monopattino, la foto proibita su Instagram

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Il virus penetra in un'altra scuola superiore, tutta la classe in quarantena

  • Un altro caso di Covid in classe, positiva una bambina della scuola elementare

  • Col monopattino elettrico in autostrada, scusa incredibile del ragazzo

  • Coronavirus, nuovo caso a Bagno di Romagna: tamponi per i contatti stretti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento