Spaccio di metanfetamine e marijuana: nel suo monolocale c'era di tutto

Un'operazione anti-droga, sfociata in un arresto, ha tenuto a battesimo il posto di polizia estivo di Cesenatico appena poche ore dopo il taglio del nastro

Un'operazione anti-droga, sfociata in un arresto, ha tenuto a battesimo il posto di polizia estivo di Cesenatico. Appena poche ore dopo il taglio del nastro, venerdì pomeriggio, i poliziotti hanno effettuato una serie di controlli che nel giro di poche ore ha permesso di bloccare uno spacciatore e recuperare circa un etto di droghe tra metanfetamine e marijuana. Il tutto è partito da un controllo alla stazione a carico di un ventenne veneto, che lavora in uno stabilimento balneare di Cesenatico. Il giovane è stato trovato in possesso di 18 grammi di marijuana e una dose di Mdma. L'acquirente, portato in caserma, ha confessato dove aveva comprato la droga, da un conterraneo veneto di 22 anni, residente a Cesena.

Il controllo si è quindi esteso a questa seconda persona, che è stata pedinata per alcune ore, fino a far scattare la perquisizione domiciliare. Anch'egli, infatti, aveva 18 grammi di marijuana, che però ha sostenuto di averla appena acquistata per “fumarla” nei giorni successivi. Una scusa che non ha retto alla successiva perquisizione domestica, realizzata nonostante i tentativi del giovane di depistare l'indagine, sostenendo di essere di passaggio e non avere un domicilio a Cesena. In un monolocale del centro storico è stato così trovato il resto: una dose di cocaina sul comodino, già stesa e pronta per essere “sniffata”, altri 9 grammi di marijuana in un vasetto, e in un sacchetto già pronte 60 dosi di metanfetamine contrassegnate da del nylon viola. Il tutto “condito” con contante per 200 euro, bilancini e materiale atto al confezionamento dello stupefacente.

Il giovane 22enne è stato quindi arrestato e processato per direttissima (giudice Lubrano), con una condanna a un anno e 10 mesi e 2000 euro di multa. La pena è stata sospesa data l'incensuratezza del 22enne. La lotta allo spaccio è una delle principali priorità indicate dal questore Loretta Bignardi all'atto di apertura del posto di polizia estivo di Cesenatico, aperto per vigilare in primis sulla sicurezza dei tanti turisti che affollano la riviera in queste settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento