rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Quartiere Ravennate / Via Ravennate

Spaccio di periferia, due arresti per la cocaina. La droga era nelle mutande

Bloccato lo "spaccio di periferia" nelle frazioni di Ronta e Pioppa. E' l'esito di un'operazione degli agenti dell'Anticrimine del Commissariato di Cesena che ha condotto all'arresto di due presunti spacciatori

Bloccato lo “spaccio di periferia” nelle frazioni di Ronta e Pioppa. E' l'esito di un'operazione degli agenti dell'Anticrimine del Commissariato di Cesena che ha condotto all'arresto di due presunti spacciatori e al sequestro totale di circa 40 grammi di cocaina. Tutto ha inizio alcuni giorni fa quando gli investigatori iniziano a tenere sotto controllo un bar a Ronta ed in particolare un soggetto che si faceva vedere spesso nel locale.

Nel corso dei controlli i poliziotti hanno notato una sospetta cessione di stupefacente, che era nascosto in una siepe poco distante. L'uomo, cesenate di 45 anni, è stato bloccato subito dopo aver ceduto ad un tossicodipendente una dose di cocaina per cento euro di pagamento. Nel corso della perquisizione in casa sono quindi emerse altre 6 dosi di cocaina per un totale di 7 grammi di stupefacente. Per questo sono scattate le manette per detenzione di droga ai fini di spaccio.

Cocaina a Ronta e Pioppa: due arresti (Foto D.Sapone)



Sull'onda del primo controllo, la polizia ha continuato a tenere sotto controllo la zona, riuscendo così ad individuare un altro canale di spaccio al dettaglio nella giornata di lunedì. In questo caso, visto l'arresto appena eseguito, il presunto spacciatore, cesenate di 40 anni, si era spostato nella zona di Pioppa, iniziando ad “operare” nell'appartamento che condivideva con la fidanzata albanese di 35 anni. Anche in questo caso la polizia è riuscita a bloccare lo smercio: prima ha fermato un “consumatore” con 3,5 grammi di cocaina appena acquistati, successivamente la coppia è stata fermata mentre usciva di casa. Il cesenate aveva con sé 4 dosi di cocaina, nascosta nelle mutande. In casa, poi, sono spuntate altre 3 dosi di stupefacente, denaro contante per 300 euro e bilancini di precisione, il tutto occultato negli armadi di casa.

Per il primo arrestato, il processo con rito abbreviato (pm Puccetti) la condanna è stata a due anni di carcere (pena sospesa e ritorno in libertà), per il secondo arrestato l'udienza per direttissima è stata fissata il prossimo 26 maggio. Denunciata a piede libero anche la sua compagna albanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di periferia, due arresti per la cocaina. La droga era nelle mutande

CesenaToday è in caricamento