Dipendente comunale usciva dal lavoro per prendere la droga: stanato lo spacciatore

Un'attività controllata discretamente dalla Polizia Municipale che ha permesso da una parte di individuare lo spacciatore e dall'altra di ipotizzare una sospetta infedeltà lavorativa del dipendente pubblico

Un dipendente comunale si allontanava dal posto di lavoro per andare a comprare la droga. Un'attività controllata discretamente dalla Polizia Municipale che ha permesso da una parte di individuare lo spacciatore e dall'altra di ipotizzare una sospetta infedeltà lavorativa del dipendente pubblico. E' l'esito di un'indagine condotta dall'unità Antidegrado della Polizia Municipale, una  task force operativa di recente formazione, che si sta rivelando particolarmente efficace per la repressione dei reati, formata dalle polizia municipali di Cesenatico e dell'Unione Rubicone e mare.

Alla Polizia municipale erano arrivate segnalazioni sulla presenza tra i dipendenti dei servizi tecnici del Comune di Savignano sul Rubicone di un cantoniere che, frequentemente, durante il servizio si assentava per andarsene, a quanto sembra anche col mezzo del comune,andando fuori territorio comunale per propri non chiari affari. Dopo alcune attività di riscontro, che hanno portato a verificare la fondatezza della segnalazione, nella mattina di lunedì è stato organizzato un servizio mirato di controllo. Gli agenti, organizzati in due equipaggi in borghese, hanno così pedinato il dipendente ed hanno visto che alle 9 circa questi usciva dal luogo di lavoro con la sua auto privata e si recava a San Mauro Pascoli. Lì giunto, dopo aver posteggiato la propria auto, si è diretto a piedi fino al cortile di un'abitazione del centro storico, dove si è incontrato con un uomo scambiando qualcosa. Dopo pochi secondi è ritornato alla propria auto e ha fatto ritorno a Savignano.

In pochi minuti è stato riscontrato che la casa in cui si era recato l'uomo era stata segnalata da alcuni cittadini come luogo di probabile spaccio di stupefacenti e che tra i residenti compariva un uomo con precedenti di polizia specifici. A quel punto gli agenti della Antidegrado hanno fatto irruzione nel magazzino di Savignano dove si trovava il dipendente comunale, mai perso di vista, lo hanno perquisito e verificato che questi aveva con sé circa mezzo grammo di eroina,  che lo stesso ha ammesso di avere appena acquistato per 50 euro nel luogo in cui era stato visto entrare.

A quel punto alcuni agenti sono tornati immediatamente a San Mauro Pascoli e, assieme ad una pattuglia dei carabinieri del Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Cesenatico, hanno fatto irruzione nell'abitazione del centro storico di San Mauro Pascoli dove aveva avuto luogo lo scambio, trovandovi un 47 anni italiano. Addosso allo stesso sono stati ritrovati due involucri contenenti eroina del tutto simili a quello poco prima trovato addosso al cliente. Gli agenti della Polizia Municipale ed i militari della Compagnia Carabinieri di Cesenatico hanno poi proceduto alla perquisizione dell'abitazione, rinvenendo e sequestrando altro stupefacente (per un totale di circa 16 grammi di eroina), nascosto in una scarpiera, bilance di precisione, sostanza da taglio e attrezzatura varia per il confezionamento della droga, oltre a denaro contante per quasi 500 euro ritenuto provento dello spaccio. Il 47enne è stato quindi tratto in arresto.

Al dipendente comunale, invece, è stato sequestrato lo stupefacente ed è scattata la segnalazione come assuntore di droghe. Sono state avviate specifiche indagini a suo carico, per verificare se gli allontanamenti in orari normalmente lavorativi e non giustificati da motivi di servizio avvenivano in orario di timbratura lavorativa e con mezzi del Comune, come per esempio l'auto dell'ufficio.

Mentre era in corso la perquisizione dell'abitazione del 47enne di San Mauro dsi sono presentati altri due clienti, identificati, a riprova di un'attività di smercio che era in pieno svolgimento e che è stata stroncata con l'operazione congiunta di Polizia Municipale e Carabinieri. L'arresto è stato convalidato e l'uomo sarà giudicato per direttissima nei prossimi giorni. Nel frattempo gli è stata imposta la misura cautelare dell'obbligo di firma.

municipale arresto droga-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento