Il lupo perde il pelo, ma non il vizio: dopo l'arresto torna a spacciare

L'extracomunitario era stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Polizia di Cesena con lo stesso capo di imputazione lo scorso 17 gennaio, per poi tornare in libertà dopo esser stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione (pena sospesa).

Il lupo perde il pelo, ma non il vizio. E' il caso di un 36enne di nazionalità albanese, tornato in manette con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'extracomunitario era stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Polizia di Cesena con lo stesso capo di imputazione lo scorso 17 gennaio, per poi tornare in libertà dopo esser stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione (pena sospesa).

Senza lavoro e con una delicata situazione familiare, l'individuo era tornato nel giro dello spaccio di droga. Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì-Cesena, diretti dal dirigente Claudio Cagnini, lo hanno pedinato per alcuni giorni, dopo la segnalazione circa l'attività di pusher nella zona di Ponte Abbadesse. Mercoledì pomeriggio è stato sorpreso mentre si spostava con fare sospetto a bordo di un'Audi A4. Sceso dalla vettura, si è avvicinato ad un'auto parcheggiata, occultando sotto il passa ruota posteriore un sacchetto. A quel punto gli investigatori sono entrati in azione, decidendo di fermare il 36enne.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall'involucro nascosto sono spuntati dieci grammi di cocaina. La successiva perquisizione domiciliare, zona stazione, ha permesso di recuperare altri 49 grammi di "neve" più pura di quella precedentemente rinvenuta, nascosta tra gli arredi di quella che era la stanza dei figli (affidati dopo l'arresto di gennaio alla moglie). Inoltre sono stati recuperati 80 grammi di mannite, sostanza utilizzata per tagliare la cocaina, e una bilancia di precisione. Lo spacciatore ora si trova in carcere a Forlì a disposizione del sostituto procuratore Filippo Santangelo, in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento