menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccia hashish a due giovani: "Lo Zio" finisce nella rete della Polizia Municipale

Dopo avere accertato le cessioni, gli agenti sono intervenuti per bloccare l'uomo

Per tutti è "Lo Zio". Venerdì pomeriggio è finito nella rete della Polizia Municipale dell'Unione Rubicone e Mare, che l'ha arrestato in flagranza per spaccio di stupefacenti, detenzione a fine di spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Erano circa le 17.30 quando gli agenti hanno notato l'uomo, un 49enne marocchino senza fissa dimora e che vive in un giaciglio di fortuna ai piedi della massicciata ferroviaria sotto al cavalcavia posto in via Gatteo, cedere prima ad con un giovane ventiseienne e poi ad una diciannovenne dell'hashish.

Dopo avere accertato le cessioni, gli agenti sono intervenuti per bloccare l'uomo: quest'ultimo vistosi scoperto prima ha tentato la fuga e poi, una volta raggiunto, ha colpito con calci e pugni uno dei pubblici ufficiali intervenuti, che lo hanno arrestato. Perquisendo l'uomo ed il giaciglio dal quale questi era stato visto prendere la droga venduta, sono stati rinvenuti 8 grammi di cocaina e 73 grammi di hashish, suddivisi in dosi, oltre ad alcune centinaia di euro in contanti frutto dello spaccio.

Dopo avere passato la notte nella camera di sicurezza della caserma dei Carabinieri di Savignano, sabato mattina l'arrestato é stato messo a disposizione del pubblico ministero Claudio Santangelo, per il processo per direttissima. All'esito il 49enne, difeso di fiducia dall'avvocato Alessandro Cristofori di Bologna, dopo la convalida dell'arresto, ha chiesto termini a difesa. In attesa del processo il giudice Lisena ha disposto l'obbligo di firma alla Polizia Municipale a Gatteo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento