menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da 80 a 400 euro: in arrivo un beneficio economico per le famiglie in difficoltà

Il Sia consiste di fatto nell'erogazione di un beneficio economico di 80 euro mensili per persona, per un massimo di 400 euro per nucleo familiare, condizionata però all'adesione ad un progetto personalizzato di impegno sociale e lavorativo

Un beneficio economico mensile per le famiglie in difficoltà economica e in condizioni di fragilità sociale. L'Unione Rubicone e Mare attiva il Sia, lo strumento varato e completamente finanziato dal Governo, per il “Sostegno per l'inclusione attiva”, che ha l'obiettivo di contrastare la povertà e favorire l'inclusione sociale (decreto interministeriale del 26 maggio scorso). Il Sia consiste di fatto nell'erogazione di un beneficio economico di 80 euro mensili per persona, per un massimo di 400 euro per nucleo familiare, condizionata però all'adesione ad un progetto personalizzato di impegno sociale e lavorativo. Un cammino tracciato insieme, quindi, in cui famiglia e servizi si impegnano attivamente a costruire percorsi di uscita dalla condizione di fragilità: da una prima valutazione ministeriale si stima che in Italia siano circa 200mila le famiglie, con 500mila minori, potenzialmente beneficiarie.

I cittadini italiani o stranieri regolarmente residenti in Italia da almeno due anni possono quindi già presentare domanda a patto che nel loro nucleo familiare ci sia almeno un minore o un figlio disabile o una donna in gravidanza a quattro mesi dal parto e l'Isee familiare non sia superiore ai tremila euro. Precise limitazioni riguardano inoltre i beni patrimoniali di valore (automezzi immatricolati di recente o di grossa cilindrata) ed eventuali altri benefici economici di tipo sociale percepiti dalla famiglia (fino a un massimo di 600 euro mensili). Non possono infine accedere al Sia i lavoratori disoccupati già beneficiari di Naspi, Asdi o alte forte di sostegno al reddito.

Rivolgendosi presso gli Urp o gli sportelli sociali del proprio comune, i cittadini in possesso dei requisiti potranno presentare la domanda e avviare la procedura di inserimento nell'apposito portale Inps. Per i nuclei riconosciuti come beneficiari del Sia un'equipe multidisciplinare predisporrà un programma personalizzato di presa in carico, per individuare insieme un percorso di uscita dalla condizione di fragilità che coinvolga tutti i componenti del nucleo familiare sulla base di una valutazione globale delle problematiche e dei bisogni. “I percorsi i individuati insieme – spiega il presidente dell'Unione Rubicone e Mare Filippo Giovannini - si andranno a intersecare con i tanti strumenti di inclusione già avviati sul territorio, soprattutto finalizzati all'inserimento lavorativo: dall'avvio di questi progetti, nella primavera 2015, a oggi sono circa centosessanta i progetti di reinserimento lavorativo avviati dall'Unione. Continueremo a vigilare che i fondi in arrivo da Ministero e Unione europea siano sempre finalizzati a strumenti che coinvolgano attivamente i richiedenti, non in forme assistenziali ma proattive”.

Il contributo verrà erogato bimestralmente attraverso una carta elettronica di pagamento, detta Carta Sia, che permetterà di fare acquisti in tutti i supermercati, i negozi alimentari, farmacie e parafarmacie, uffici postali (per pagare utenze) abilitati al circuito Mastercard. Un supervisore seguirà il nucleo familiare con incontri periodici e costante monitoraggio del percorso: gli impegni presi e non rispettati porteranno alla revoca del beneficio.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento