menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Sospesa l'attività sportiva indoor negli impianti comunali fino al provvedimento del Coni"

Sarà il Coni a stabilire con uno specifico provvedimento l'interesse nazionale di eventi e competizioni sportive, con le annesse deroghe

Il Comune di Cesenatico nella persona dell’Assessore allo sport Gaia Morara ha inviato una comunicazione alle Società Sportive del territorio. 

Le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020, entrate in vigore da oggi fino al 3 dicembre 2020 compreso, pur lasciando sostanzialmente invariate le disposizioni del DPCM del 24 ottobre 2020, introducono due specifiche relative alle procedure per il riconoscimento dell’interesse nazionale (art. 1, comma 9, lettera e) e alla chiusura degli spogliatoi nei centri e circoli sportivi dove è possibile fare attività all’aperto (art. 1, comma 9 lettera f).

In particolare secondo l'Articolo 1 comma 9 lettera e) - Sono consentiti soltanto gli eventi e le competizioni che sono riconosciuti di interesse nazionale con provvedimento del Comitato olimpico nazionale italiano (CONI) e del Comitato italiano paralimpico (CIP), riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva ovvero da organismi sportivi internazionali, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico. 
 
"Ne consegue che le uniche sessioni di allenamento degli atleti, professionisti e non professionisti, degli sport individuali e di squadra, che sono consentite a porte chiuse, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive Federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate e Enti di promozione sportiva sono quelle in preparazione ad eventi e competizioni riconosciute dal Coni.  Si precisa pertanto che, fino a quando non verrà emanato da parte del Coni uno specifico provvedimento che definisca  l'interesse nazionale di eventi e competizioni, l'attività sportiva negli impianti sportivi comunali al chiuso di ogni natura è da considerarsi sospesa. Si ribadisce che l'attività sportiva di base e l'attività motoria in genere svolte all'aperto presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, in conformità con le linee guida emanate dal Dipartimento per lo sport con la prescrizione che è vietato l'uso di spogliatoi interni a detti circoli. Pertanto centri e circoli sportivi pubblici e privati restano aperti solo per le attività all’aperto".   
 
"Confidando nella vostra piena collaborazione - conclude Morara - affinché il rispetto di questi provvedimenti possa portare in breve tempo ai risultati sperati di contenimento dell'emergenza, confermiamo la disponibilità dell'Ufficio Turismo Sport ad individuare, dove possibile, spazi aperti alternativi per le vostre attività".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento