Cronaca

Sorpreso dall'autovelox ai 120 all'ora in centro abitato, non si ferma all'alt e rischia di investire l'agente

Pesanti conseguenze per un uomo che ha rischiato per l'alta velocità di investire un agente di Polizia Locale che gli intimava l'alt. Il soggetto viaggiava ad oltre 120 km/h in centro abitato

Pesanti conseguenze per un uomo che ha rischiato per l'alta velocità di investire un agente di Polizia Locale che gli intimava l'alt. Il soggetto viaggiava ad oltre 120 km/h in centro abitato, in via Montanari di Gambettola, nel pomeriggio di sabato. Dopo essere stato inquadrato dall'autovelox e sorpreso ad alta velocità, non si è fermato all'alt rischiando l'investimento dell'agente che procedeva all'accertamento.

Non si può certamente dire che non avesse capito cosa stava accadendo, considerato che prima avrebbe rallentato simulando l'intenzione di fermarsi e poi, rischiando di urtare chi gli intimava l'alt, ha effettuato una brusca manovra e si è dato alla fuga. Manovra tanto azzardata quanto inutile, dato l'autovelox aveva già registrato la targa e che nel rallentamento è stato visto bene in viso dai verbalizzanti che, dalla visura della patente di guida alla motorizzazione lo hanno riconosciuto con certezza, portandosi presso la sua abitazione nel Comune di Longiano.

Pesanti le conseguenze dal punto di vista pecuniario e della sospensione della patente di guida. All’esame della Polizia Locale anche gli estremi per la denuncia penale per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. A causa dell'intervento imprevisto, per qualche decina di minuti la postazione velox è rimasta senza il presidio della Polizia Locale, col tecnico incaricato che si è preoccupato successivamente di disattivarla immediatamente e procedure alle complesse operazioni di smontaggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso dall'autovelox ai 120 all'ora in centro abitato, non si ferma all'alt e rischia di investire l'agente

CesenaToday è in caricamento