A "Sono Romagnolo" il liscio si reinventa. Guest star Maurizio Ferrini

E per l’apertura la guest star è stata Maurizio Ferrini, nell’inedita versione di cantante con Terra d’Amor, scritta a quattro mani con Elio per celebrare le bellezze della Romagna

È stata una notte di ritmi romagnoli quella di venerdì nei padiglioni della Fiera di Cesena. Quelli più tradizionali del liscio, rivisti però in chiave contemporanea dagli artisti e orchestre che si sono alternati sul palco del contest “Romagna canta”, con mattatore il mitico Moreno il Biondo; e quelli più scatenati di “Rockmagna mia”, con le migliori band indie emergenti a proporre le loro ultime produzioni, abbinate a un club di musica dal vivo della Romagna. E con loro anche Marianne Mirage e Braschi ai quali è stato consegnato il Premio Mei quali migliori giovani all’ultimo Festival di Sanremo. Nell’aria ancora la gioia per il tributo a “Romagna mia”. Con il bando “S’illumina”, promosso da Mibact e Siae, verrà tradotta ed esportata all’estero da parte di giovani artisti. Farà insomma il giro del mondo. D’altronde, racconta Riccarda Casadei, figlia di Secondo, l’autore del brano, è “una canzone che la gente ha fatto propria in tutto il mondo”, una canzone di “parole semplici ma non banali”. Un “biglietto da vista della Romagna” pronto all’esportazione.

“Mio padre - aggiunge- ha sempre lavorato per questa terra, l’ha amata”. Così quando Riccarda lo accompagnava in macchina da qualche parte, lui, senza patente, la faceva fermare su qualche collina e osservare la sua terra, sussurrandole: “Come siamo stati fortunati”. Grande protagonista la musica, dunque, per la prima giornata di “Sono Romagnolo”, la kermesse di Cesena Fiera che declina tutte le anime della terra dei Malatesta. E per l’apertura la guest star è stata Maurizio Ferrini, nell’inedita versione di cantante con Terra d’Amor, scritta a quattro mani con Elio per celebrare le bellezze della Romagna. In particolare le donne. In abito da cowboy romagnolo, cappello bianco e stivali neri con speroni, spiega la sua prima volta da cantante nella sua Cesena, “my home town Cesena”.

Con un pezzo che vuole essere un inno della Romagna e delle sue donne. “Sono un fiero eterosessuale romagnolo”, ci scherza su. Per la nuova canzone sui ritmi del folklore romagnolo, sul palco Luca Bergamini, Storia di Romagna, Roberta Cappelletti, Mirko Gramellini, Chicco Fabbri, Macola & Vibronda, Mr Zombie, Scaricatori di Portico, Grande Evento e tanti altri. E per Rockmagna Mia, a cura del Mei, di scena, fra gli altri, Wid’Em proposti da Jazz Club Ka Leoni, Consorzio Portuali proposti dalla Sghisa, gli Absolute proposti da La Vecchia Stazione, The Bronze Bananas lanciati dall’X Ray, gli Homini dal Vidia Club, LuSilver String Band proposti dal Sidro Club, Visione di Cody da Soundido, Macola & Vibronda da Spiagge Soul, circolo PD di Bubano propone Progetto Secondo. Partenza con il botto insomma per la kermesse sulla romagnolità, con apertura affidata alla piece “Il Pataca”, tratta dal volume scritto da Aristarco, tra i must della tradizione romagnola. Una rappresentazione a tutto divertimento a quattro voci, curata dai registi Maurizio Mastrandrea e Monica Briganti, affiancati nella recita da Maurizio Cirioni e Alessandro Pieri, con le musiche di Mino Savadori, che ha assai divertito il folto pubblico presente.

continua nella pagina successiva ====> TUTTE LE ECCELLENZE MUSICALI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

Torna su
CesenaToday è in caricamento